Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Il governo "salva" 471 ex Pip con piccoli reati

Il governo "salva" 471 ex Pip con piccoli reati

Sicilia, Politica

PALERMO. Il governo Crocetta ha deciso di dare un'altra chance a 471 ex Pip (precari della pubblica amministrazione) che hanno commesso piccoli reati o infrazioni anche dopo il 2001: rimarranno al lavoro mantenendo dunque il sussidio pubblico da 832 euro al mese, ma non presteranno i loro servizi all'interno degli uffici ma in progetti al vaglio dell'assessorato al Lavoro, come la gestione del verde pubblico e la pulizia dei piazzali degli ospedali. Gli esclusi in via definitiva dal bacino di "Emergenza Palermo" sono 450, 250 per avere commesso gravi reati anche di mafia, e 200 per avere un reddito Isee al di sopra dei 20mila euro come prevede la legge regionale.
In servizio rimangono dunque 2.100 precari, più i 471 'salvati' ma, come ha detto il governatore Rosario Crocetta, "incompatibili con il lavoro all'interno degli uffici pubblici".
"Abbiamo fatto una verifica approfondita dell'elenco - ha affermato l'assessore al Lavoro Giuseppe Bruno - e ovviamente i controlli su chi è rimasto proseguiranno, chi sbaglierà e tornerà a delinquere sarà espulso".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X