Giovedì, 23 Marzo 2023
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Un drone si schianta a 100 chilometri da Mosca, vicino a un impianto del gas
GUERRA IN UCRAINA

Un drone si schianta a 100 chilometri da Mosca, vicino a un impianto del gas

guerra in ucraina, Vladimir Putin, Sicilia, Mondo
Vladimir Putin

Un drone si è schiantato ad un centinaio di chilometri a sud-est di Mosca, nei pressi di un impianto di compressione del gas. Lo hanno annunciato le autorità russe, che hanno affermato di avere abbattuto altri tre droni in diverse parti del Paese. Negli ultimi mesi si sono verificati diversi incidenti con droni in territorio russo, anche se è la prima volta che si verificano nella regione della capitale.

Il governatore della regione, Andrey Vorobiov, ha dichiarato che il drone si è schiantato vicino alla città di Gubastovo. «Non ci sono né vittime né danni», ha scritto Vorobyov su Telegram. «L'obiettivo era probabilmente un’infrastruttura civile», ha aggiunto, spiegando che i servizi di sicurezza e «altre autorità competenti stanno indagando» sull'accaduto. Le autorità non hanno specificato quale potesse essere l’obiettivo di quel drone. Il gruppo energetico russo Gazprom gestisce un impianto di compressione del gas vicino alla città di Gubastovo. Gazprom ha dichiarato all’agenzia di stampa statale russa Ria Novosti che le sue operazioni nell’area continuano. «Non c'è stata alcuna emergenza a causa del drone precipitato», ha assicurato la compagnia.

Poco prima delle dichiarazioni di Vorobiov, il ministero della Difesa aveva indicato che le forze russe avevano abbattuto due droni ucraini nel Sud della Russia. «Il regime di Kiev ha tentato di attaccare due centri infrastrutturali civili nella regione di Krasnodar e nella Repubblica di Adygea con i droni», ha affermato il ministero in una nota. «I due droni (...) sono stati neutralizzati» senza causare danni, ha aggiunto. Allo stesso modo, le autorità di un’altra regione russa, Briansk, al confine con l’Ucraina, hanno annunciato l’abbattimento di un altro drone ucraino. L’incidente non ha causato «nè vittime nè danni», ha assicurato il governatore regionale Alexander Bogomaz su Telegram. Mosca ha accusato l’Ucraina di diversi attacchi con droni contro le infrastrutture militari russe all’interno del Paese, nella penisola di Crimea, che la Russia ha annesso nel 2014, e nella regione di Belgorod al confine con l’Ucraina.

Intanto il presidente russo, Vladimir Putin, ha ordinato al servizio di sicurezza russo dell’Fsb di intensificare la sua attività di intelligence e impedire ai «gruppi di sabotaggio» di entrare nel Paese. In un discorso ai funzionari dei servizi, il leader russo ha incaricato l’agenzia di rafforzare la sua attività per contrastare quelle che ha descritto come crescenti operazioni di spionaggio e sabotaggio contro la Russia da parte dell’Ucraina e dei suoi alleati occidentali.

Putin ha ordinato ai funzionari di rafforzare la protezione delle principali infrastrutture russe e di impedire qualsiasi tentativo da parte dei servizi di sicurezza occidentali di rilanciare quelle che ha definito «cellule terroristiche» sul territorio russo. I servizi di intelligence occidentali - ha detto - hanno tradizionalmente sempre lavorato attivamente in Russia e ora hanno rafforzato il personale, le risorse tecniche e di altro tipo. Dobbiamo rispondere di conseguenza». Per Putin, l’Fsb deve impedire il flusso illegale di armi in Russia e rafforzare la sicurezza nelle quattro regioni dell’Ucraina annesse l’anno scorso.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X