Lunedì, 03 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Nepal, l'aereo scomparso dai radar: inutili le ricerche
TARA AIR

Nepal, l'aereo scomparso dai radar: inutili le ricerche

di
trasporto aereo, Sicilia, Mondo
Le squadre di soccorso partono, alla ricerca dell'aereo di Tara Air scomparso, dall'aeroporto di Kathmandu

Un aereo passeggeri con 22 persone a bordo in volo in una zona montuosa del Nepal è scomparso dagli schermi radar poco prima dell’atterraggio. Il velivolo, della compagnia privata nepalese Tara Air, era decollato dalla città turistica di Pokhara, 125 chilometri a ovest della capitale Katmandu alle 9.55 locali (circa le 6.00 in Italia) ed era diretto a Jomsom, popolare destinazione di trekking a 20 minuti di volo di distanza.

«Un elicottero inviato per le ricerche è tornato a Jomsom a causa del maltempo senza localizzare l’aereo» ha reso noto l'Autorità dell’aviazione civile spiegando che «gli elicotteri sono pronti a decollare per portare avanti le ricerche da Katmandu, Pokhara e Jomson una volta che le condizioni del tempo saranno migliorate». «Squadre di ricerca della polizia e dell’esercito sono già partite verso l’area», dove è scomparso il velivolo, nei pressi del Monte Dhaulagiri, la settima cima più alta del mondo con i suoi 8.167 metri, ha annunciato un funzionario di polizia, Prem Kumar Dani. L’ultima posizione conosciuta dell’aereo era nei dintorni di Ghorepani, un villaggio situato a circa 2.900 di altitudine. A bordo c'erano quattro indiani, due tedeschi e 16 nepalesi, inclusi tre membri d’equipaggio. L’aereo scomparso è un bimotore a elica Twin Otter di fabbricazione canadese. Il mercato nepalese dei voli passeggeri ha segnato un vero boom negli ultimi anni grazie al turismo, ma anche il trasporto merci via aerea è aumentato a causa della limitata rete stradale del Nepal. Tuttavia, la sicurezza dei trasporti aerei nazionali soffre a causa della mancanza dei fondi necessari alla formazione dei piloti e alla manutenzione dei velivoli.

Il Paese ha anche alcune delle piste più remote e difficili del mondo, fiancheggiate da cime innevate che rappresentano una sfida anche per i piloti più esperti. L’Unione europea ha messo al bando tutte le compagnie aeree nepalesi dal suo spazio aereo per motivi di sicurezza. Nel marzo 2018, un aereo della US-Bangla Airlines si è schiantato vicino all’aeroporto internazionale di Katmandu, uccidendo 51 persone. L'anno successivo un aereo in fase di decollo è uscito di pista all’aeroporto di Lukla, vicino all’Everest, uno degli aeroporti del mondo da dove è più difficile atterrare e decollare, colpendo due elicotteri: tre i morti. Nel 2019 un elicottero si è schiantato in una zona collinare nell’est del Paese uccidendo sette persone, incluso l’allora il ministro del Turismo, Rabindra Adhikari.

L’incidente più grave è avvenuto nel settembre 1992, quando un aereo della Pakistan International Airlines ha cozzato contro la parete di una montagna nei pressi dell’aeroporto di Katmandu. Qualche mese prima un velivolo della Thai Airways si era schiantato nella stessa zona.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X