Domenica, 24 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Tunisia, i giornalisti temono perdita di libertà e diritti: accuse al presidente Kais Saied
LA DENUNCIA

Tunisia, i giornalisti temono perdita di libertà e diritti: accuse al presidente Kais Saied

Giornalisti, Tunisia, Kais Saied, Sicilia, Mondo
Kais Saied, presidente della Tunisia

Il sindacato dei giornalisti tunisini (Snjt) teme un deterioramento delle libertà e dei diritti umani nel Paese ed esprime preoccupazione per l'aumento di procedimenti giudiziari nei confronti di civili davanti a tribunali militari.

Il sindacato ritiene il presidente tunisino, Kais Saied, "responsabile dell'eventuale declino delle libertà pubbliche e individuali", invitandolo a onorare i suoi precedenti impegni a garantire i diritti previsti dalla Costituzione.

Questi sviluppi, sottolinea il Snjt in un comunicato, "rischiano di minare le conquiste della rivoluzione, i fondamenti dello stato civile e i valori della democrazia, del pluralismo e della diversità".

Inoltre, il sindacato afferma di rifiutare qualsiasi processo militare contro i civili sulla base di pubblicazioni, posizioni o espressione di opinioni, considerandolo un attacco alla democrazia e ai diritti umani e condanna le campagne di distorsione, demonizzazione e "stalking elettronico" dei dissidenti da parte di persone che si presentano come sostenitori del presidente.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X