Giovedì, 19 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Spari contro un barcone di migranti, inchiesta interna della guardia costiera libica
LO SPERONAMENTO

Spari contro un barcone di migranti, inchiesta interna della guardia costiera libica

La Guardia costiera libica apre una inchiesta interna dopo il caso dei colpi esplosi dalla motovedetta Ras Jadir verso un barcone di migranti. Lo Stato maggiore della Marina del Paese nordafricano fa sapere di "aver esaminato quanto pubblicato sui media e sui social network internazionali, che mostrano una motovedetta della Guardia costiera che inseguiva un barcone con a bordo migranti e che metteva in pericolo le loro vite, così come quelle dei membri dell’equipaggio della motovedetta stessa, non seguendo le misure di sicurezza e utilizzando anche dei colpi di avvertimento. Tale azione - sottolinea la nota ufficiale - mostra la mancanza di un giusto comportamento in un tale episodio, se si rivelasse vero dopo la verifica".

In ogni caso, "la Guardia costiera condanna qualsiasi comportamento in contrasto con le leggi locali e internazionali, e conferma che tutte le misure legali saranno prese contro qualsiasi violazione in conformità con la legislazione e leggi in vigore. Infine confermiamo la nostra volontà nel proseguire lo svolgimento dei nostri compiti e doveri, salvare vite in mare e proteggere le coste libiche, secondo le leggi e i regolamenti umanitari riconosciuti a livello locale e internazionale". AGI

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X