Giovedì, 02 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Morte Attanasio e Iacovacci, il presidente del Congo: "Arrestati sospetti per le morti"
L'INCHIESTA

Morte Attanasio e Iacovacci, il presidente del Congo: "Arrestati sospetti per le morti"

Per l’assassinio nella Repubblica democratica del Congo dell’ambasciatore italiano Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci e dell’autista Mustapha Milambo "ci sono sospetti che sono stati arrestati e vengono interrogati". Lo ha detto il presidente congolese Félix Tshisekedi, citato dal quotidiano del Paese Actualité.

"Al di là di questi sospetti - afferma -, c'è sicuramente un’organizzazione. Sono 'coupeurs de route' organizzati in bande. Hanno sicuramente dei protettori. Dobbiamo mettere tutti gli elementi in fila. Abbiamo la collaborazione dei servizi italiani e stiamo lavorando duramente".

Il presidente si è detto sconvolto dalla morte dell’ambasciatore che conosceva "personalmente". "È stato drammatico perchè conoscevo personalmente questo ambasciatore. La sua morte mi ha sconvolto molto. Mi motiva di più a cercare i sospetti e soprattutto a mettere fine a queste sacche di violenza nell’est del Paese".

Il diplomatico fu ucciso in un agguato a nord di Goma, vicino al parco nazionale dei Virunga e al confine con il Ruanda, insieme alla sua guarda del corpo a all’autista, Mustapha Milambo. Ferito all’addome, Attanasio morì poco dopo all’ospedale Onu di Goma.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X