Sabato, 23 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Elezioni Usa, la Corte suprema della Pennsylvania respinge il ricorso pro-Trump
NUOVA SCONFITTA

Elezioni Usa, la Corte suprema della Pennsylvania respinge il ricorso pro-Trump

Altra sconfitta per Donald Trump nella sua battaglia per rivedere il risultato delle presidenziali del 3 novembre: la Corte suprema dello Stato della Pennsylvania ha respinto il ricorso dei repubblicani per invalidare le schede per corrispondenza e bloccare la certificazione dei risultati del voto.

La decisione di fatto riduce quasi a zero le possibilità di Trump di rivedere il risultato elettorale in questo Stato conteso, già assegnato ufficialmente al candidato democratico Joe Biden, con un margine di circa 81 mila voti. "Non sono riusciti a sostenere che anche una singola scheda elettorale per corrispondenza fosse stata buttata o contata in modo fraudolento", ha dichiarato il giudice David Wecht.

Il presidente uscente ha criticato la decisione dei giudici e annunciato che il suo team di avvocati farà appello.
Nonostante sconfitte simili in altri Stati contestati, il presidente uscente continua la sua battaglia e ha denunciato, su Twitter, "molti voti illegali" anche in Wisconsin dove si appresta a presentare azioni legali, "lunedì o martedì", quando sarà finito il riconteggio. Il post in questione è stato bollato come 'controverso' da Twitter. AGI

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X