Lunedì, 28 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Usa 2020, iniziative di Facebook e Google per bloccare manipolazione del voto
ELEZIONI

Usa 2020, iniziative di Facebook e Google per bloccare manipolazione del voto

elezioni, USA, Sicilia, Mondo
Google

Facebook ha lanciato il suo centro informazioni sul voto, e altre piattaforme web attivano nuove mosse per proteggere le elezioni statunitensi di novembre da manipolazioni e interferenze. La mossa arriva in mezzo a uno sforzo coordinato di Facebook, Google e altre piattaforme online per frenare la diffusione della disinformazione e contrastare gli sforzi per manipolare gli elettori.

Google ha annunciato separatamente nuove funzionalità per il suo motore di ricerca per fornire informazioni dettagliate su come registrarsi e votare, indirizzando gli utenti agli amministratori delle elezioni locali. YouTube, di proprietà di Google, rimuoverà i contenuti finalizzati alla manipolazione, inclusi «video che contengono informazioni compromesse su un candidato politico condivise con l’intento di interferire in un’elezione», secondo una dichiarazione. YouTube rimuoverà anche i video che promuovono gli sforzi per interferire con il processo di voto, come dire agli spettatori di creare lunghe file di voto.

Gli annunci arrivano il giorno dopo che un gruppo industriale che include Google, Microsoft, Reddit, Pinterest e Twitter ha incontrato le agenzie federali, inclusa la task force sull'influenza straniera dell’FBI, per intensificare il coordinamento contro le interferenze elettorali. In una dichiarazione congiunta è detto che piattaforme tecnologiche, inclusa la Wikimedia Foundation che gestisce Wikipedia, sarebbero alla ricerca di disinformazione. «Fornire informazioni accurate agli elettori è uno dei migliori vaccini contro le campagne di disinformazione», ha detto il capo della politica di sicurezza di Facebook, Nathaniel Gleicher, in un incontro con i giornalisti. Facebook ha fissato l’obiettivo di aiutare quattro milioni di persone a registrarsi per votare negli Stati Uniti. L’hub, che il gigante di Internet ha annunciato all’inizio di quest’anno, sarà posizionato in modo prominente su Facebook e Instagram e «fungerà da sportello unico per fornire alle persone negli Stati Uniti gli strumenti e le informazioni di cui hanno bisogno per far sentire la loro voce al urne», ha detto.

Gli attacchi previsti includono tattiche di «hack-and-leak» sulla falsariga di quelle usate contro la candidata presidenziale democratica Hillary Clinton nel 2016, ha detto Facebook. La tattica in genere coinvolge attori sponsorizzati dallo Stato che forniscono informazioni hackerate ai media tradizionali, quindi sfruttano le piattaforme dei social media per diffondere le storie, secondo Gleicher.

«Sappiamo che è una tecnica efficace», ha aggiunto. Facebook ha affermato che l’hub degli elettori si evolverà con la stagione elettorale, dal concentrarsi sulla registrazione e sul volontariato dei lavoratori elettorali a come votare nella pandemia e quindi al conteggio delle schede. Gli utenti di Facebook e Instagram possono utilizzare lo strumento per verificare se sono registrati per votare e come farlo se non lo sono. AGI

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X