Mercoledì, 11 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
MEDIORIENTE

Ucciso comandante della Jihad a Gaza, pioggia di razzi su Israele

Un’atmosfera di massima allerta di avverte oggi nella Striscia di Gaza in seguito alla uccisione da parte di Israele di un leader militare della Jihad Islamica, Baha Abu al-Ata. Assieme con lui è rimasta uccisa anche la moglie. Due vicini di casa, nel rione Sajaya di Gaza, sono rimasti feriti. La risposta dei palestinesi non si è fatta attendere. Pioggia di razzi palestinesi su Israele. I rifugi sono stati aperti ad Ashkelon dove le scuole sono state chiuse. Stato di emergenza ad Ashdod.

Da alcune ore dai minareti delle moschee sono rilanciate invocazioni alla vendetta. Hamas ha pubblicato un messaggio di cordoglio in cui rende onore alla figura del «combattente» Abu al-Ata. Su ordine delle autorità locali, tutti gli istituti scolastici nella Striscia restano oggi chiusi. In mattinata i comandanti delle varie fazioni armate di Gaza si riuniranno in una apposita sala di comando congiunta per stabilire la linea di condotta di fronte all’attacco israeliano.

Israele si attende vari giorni di combattimenti a Gaza. Lo ha detto un portavoce dell’esercito dopo dopo l’operazione contro un alto comandante della Jihad Islamica nell’enclave palestinese. «C'è stato un numero significativo di razzi sparati contro Israele», ha detto il portavoce dell’esercito israeliano, Jonathan Conricus, aggiungendo che l’esercito si sta preparando a «diversi giorni» di scontri.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X