Martedì, 18 Giugno 2019
IN FRANCIA

Esplode un pacco bomba, paura a Lione: tredici feriti, il presidente Macron conferma l'attacco terroristico

Un pacco bomba in pieno centro a Lione ha riportato la Francia nel terrore a 36 ore dal voto per le elezioni europee. La deflagrazione del congegno, potenziato con viti e bulloni per massimizzare i danni, ha ferito 13 persone, di cui undici sono state portate in ospedale, tra loro una bimba di otto anni.

Nessuno è in gravi condizioni. Ad annunciare che si è trattato di un attacco è stato il presidente francese, Emmanuel Macron, che era atteso alle 18.30 per un’intervista con lo youtuber 22enne, Hugo Travers. «Scusate il ritardo ma c'è stato un attacco a Lione, non faccio bilanci, al momento ci sono solo feriti, non morti. Penso a loro e alle loro famiglie», ha spiegato il capo dell’Eliseo.

L’esplosione è avvenuta alle 17.30 nella centrale rue Victor Hugo, davanti alla panetteria Brioche dorèe. Un uomo - sulla trentina - in sella a una bici con il volto coperto, ha lasciato a terra il pacco che è saltato in aria qualche minuto dopo. La caccia all’uomo è in corso. Il procuratore nazionale antiterrorismo ha aperto un’indagine e sul posto si è recato il ministro dell’Interno, Christophe Castaner, che ha annunciato il potenziamento della sicurezza.

Terrorismo a Lione, esplode un pacco bomba: 13 feriti, le foto dell'attentato

Tutta l’area è stata evacuata e transennata, almeno due stazioni della metropolitana sono rimaste chiuse. Il concerto di Ed Sheeran, previsto per la serata al Groupama Stadium, è stato confermato con la sicurezza rafforzata.

L’attacco ha sconvolto anche le ultime ore di una serrata campagna elettorale che vede la destra di Marine Le Pen staccare di oltre un punto il partito di Macron. Il premier Edouard Philippe ha annullato la sua partecipazione all’ultima riunione elettorale della maggioranza prevista a Parigi. Le Pen ha invece chiesto di «chiarire tutte le circostanze di questo attacco terroristico».
L’ultimo attacco con un pacco bomba in Francia risale al dicembre 2007, un’esplosione in uno studio legale - le cui ragioni sono rimaste finora inspiegabili - ha causato un morto e un ferito. (AGI)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X