Lunedì, 20 Maggio 2019
MEDIORIENTE

Guerra in Libia, Usa: " No a soluzioni militari". E Trump appoggia Haftar

Una «soluzione militare non è quello di cui la Libia ha bisogno». Lo afferma il segretario alla Difesa americano pro-tempore, Pat Shanahan, rispondendo a chi gli chiedeva se gli Stati Uniti appoggiassero l’assalto del maresciallo Khalifa Haftar su Tripoli. «Quello che abbiamo detto e che io appoggio è il sostegno di Haftar nei termini del suo ruolo nella lotta al terrorismo ma quello di cui abbiamo bisogno da Haftar è l’appoggio nel costruire una stabilità democratica nella regione.

Le parole di Shanahan seguono il colloquio telefonico fra il presidente Donald Trump e il maresciallo Khalifa Haftar. A chi chiedeva a Shanahan della conversazione telefonica, il ministro della Difesa pro-tempore ha risposto: il Pentagono e «il potere esecutivo sono allineati sulla Libia». Nella nota diffusa dalla Casa Bianca sulla telefonata non si fa accenno all’offensiva di Haftar: Trump riconosce - si legge nella nota - il ruolo significativo di Haftar nella lotta al terrorismo. Secondo quanto riferito dalla Casa Bianca, Trump e Haftar hanno anche discusso una visione condivisa «per la transizione della Libia verso un sistema politico stabile e democratico».

Le informazioni della Casa Bianca sembrano - riportano i media americani - in contraddizione con quanto dichiarato nelle scorse settimane dal Segretario di Stato Mike Pompeo, che aveva chiaramente espresso l’opposizione americana all’offensiva militare di Haftar.

(ANSA)

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X