Martedì, 25 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Giovane pakistana uccisa dai familiari perché voleva sposare un italiano
VIOLENZA SULLE DONNE

Giovane pakistana uccisa dai familiari perché voleva sposare un italiano

di
brescia, femminicidio, pakistana uccisa dai familiari, violenza sulle donne, Sicilia, Mondo

È stata uccisa perché si era innamorata di un uomo italiano e aveva deciso di sposarlo. Il delitto è avvenuto nella città natale della 25enne, nel distretto di Gujarat, in Pakistan, dove un paio di mesi fa la ragazza aveva fatto ritorno.

A togliere la vita alla 25enne Sana Cheema, che per anni era stata residente a Brescia, sono stati il padre e il fratello, che, per "lavare l'onta", l'hanno sgozzata.

A Brescia Sana era andata per studiare e, successivamente, aveva trovato lavoro, in un'autoscuola, e l'amore. Il padre ed il fratello della vittima sono stati posti in stato di arresto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X