Martedì, 25 Giugno 2019
VIOLENZA SULLE DONNE

Giovane pakistana uccisa dai familiari perché voleva sposare un italiano

di
brescia, femminicidio, pakistana uccisa dai familiari, violenza sulle donne, Sicilia, Mondo

È stata uccisa perché si era innamorata di un uomo italiano e aveva deciso di sposarlo. Il delitto è avvenuto nella città natale della 25enne, nel distretto di Gujarat, in Pakistan, dove un paio di mesi fa la ragazza aveva fatto ritorno.

A togliere la vita alla 25enne Sana Cheema, che per anni era stata residente a Brescia, sono stati il padre e il fratello, che, per "lavare l'onta", l'hanno sgozzata.

A Brescia Sana era andata per studiare e, successivamente, aveva trovato lavoro, in un'autoscuola, e l'amore. Il padre ed il fratello della vittima sono stati posti in stato di arresto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X