Martedì, 25 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Le due Coree sfileranno insieme all'apertura delle Olimpiadi
DOPO ANNI DI TENSIONE

Le due Coree sfileranno insieme all'apertura delle Olimpiadi

PECHINO. Le due Coree sfileranno insieme sotto la bandiera della Corea unita alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di PyeongChang: è uno degli accordi raggiunti, in base a una nota congiunta, nell'incontro tenuto oggi a Panmunjom tra le delegazioni di Nord e Sud. Via libera anche all'unica squadra nel torneo di hockey femminile.

Il Nord invierà nel complesso 230 tifosi, tra cui cheerleader non di tipo "americano" ma fedele a quello nordcoreano, e un team dimostrativo di altri 30 componenti di taekwondo, arte marziale coreana. Il comunicato congiunto scioglie anche il nodo su come la delegazione di Pyongyang raggiungerà il Sud: ha prevalso la "rotta occidentale via terra" che passa dalla zona industriale a sviluppo congiunto di Kaesong, ora fermo e in enclave del Nord.

L'accordo configura una grande svolta nei rapporti bilaterali dopo anni di tensioni ai limiti dello scontro anche militare, in scia ai test nucleari e missilistici del Nord. Il corposo pacchetto definito, in vista della missione a Losanna che Nord e Sud faranno per trattare l'operazione con il Comitato olimpico internazionale in una riunione già fissata per sabato a Losanna, include anche un evento culturale al monte Kumgang, località turistica in Corea del Nord, e una sessione congiunta di allenamento degli atleti prima della cerimonia di apertura al Masikryong Ski Resort, struttura fortemente voluta da Kim Jong-un e non lontana da Wonsan, città sulla costa orientale e luogo di test di missili a medio raggio da lanciatori mobili.

La riunione di Panmunjom si è tenuta quasi contestualmente al vertice di Vancouver, in Canada, dove i ministri degli Esteri di 20 Paesi, Usa in testa, hanno espresso supporto al dialogo intercoreano insieme all'auspicio che possa portare all'allentamento delle tensioni sulla penisola e avvicinare il negoziato per l'abbandono delle ambizioni nucleari del Nord.

Se da un lato le parti hanno rimarcato l'importanza degli sforzi per la soluzione diplomatica, dall'altro hanno concordato di mantenere ferme le dure sanzioni varate contro Pyongyang dal Consiglio di Sicurezza dell'Onu insieme alla raccomandazione a tutte le nazioni per rafforzare la loro reale efficacia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X