Martedì, 21 Maggio 2019
FRANCIA

Marine Le Pen convocata dai giudici per essere indagata

Front National, indagini, Marine le Pen, Sicilia, Mondo
Marine Le Pen

PARIGI. Mentre Marine Le Pen è stata raggiunta da una convocazione da parte dei giudici per la vicenda degli assistenti parlamentari di Strasburgo, in vista di una sua iscrizione fra gli indagati, Francois Fillon continua a perdere pezzi e invita i francesi a partecipare in massa alla mobilitazione in suo favore domenica prossima a Parigi. In un ultimo accorato appello via videomessaggio Twitter, il candidato dei Républicains travolto dal PenelopeGate, lo scandalo degli impieghi fittizi a moglie e figli, si rivolge solennemente ai connazionali affinché «resistano» e si rechino «molto numerosi" alla manifestazione di dopodomani al Trocadero. In giacca e cravatta, su un terrazzo con vista mozzafiato sulla Torre Eiffel, anche se avvolta dal proverbiale grigiore parigino, il candidato azzoppato chiede ai connazionali di «riaccendere la fierezza francese e salvare l’Europa».

«Oggi - avverte - non è in gioco solo la mia persona ma voi, le vostre speranze, lo dico con forza: non lasciatevi traviare, non lasciate che nessuno possa sottrarre la vostra scelta, vi chiedo di resistere, vi invito ad andare avanti, con la determinazione degli uomini e delle donne libere». Poi l’appello a scendere in piazza. «Vi do appuntamento domenica, alle ore 15, sulla piazza del Trocadero, con la forza calma, la forza sicura di chi rispetta le nostre istituzioni democratiche, farete sentire la vostra voce vi attendo numerosi, molto numerosi, per mostrare quello che è la volontà popolare dei militanti della Francia».

Ma per colui che trionfò alle primarie del centro destra lo scorso novembre ora la strada è tutta in salita. Anche oggi, è continuata la grande fuga, con un centinaio di (ex) compagni che lo hanno scaricato in queste ultime ore. La defezione più clamorosa è stata quella di Thierry Solère, l’unico portavoce di Fillon e «garante» dello svolgimento delle primarie della destra. Dopo aver dichiarato "sospesa» la propria partecipazione alla campagna elettorale, anche l’alleato centrista dei Republicains, l’UDI, ha annunciato stasera di voler abbandonare definitivamente Fillon. Attraverso il suo presidente Jean-Christophe Lagarde, il partito ha inoltre chiesto «solennemente ai Republicains di cambiare candidato": "se questo non avverrà - ha continuato Lagarde - non potremo proseguire in questa alleanza con un tale accecamento».

A meno di due mesi dal voto, tutti gli sguardi della République si rivolgono verso Bordeaux. O meglio verso il suo sindaco Alain Juppé, il moderato che fu travolto da Fillon al ballottaggio delle primarie d’autunno, e che ora fa sapere di essere pronto a sostituire Fillon nella corsa alla poltrona più importante. «se me lo chiedono non mi tirerò indietro», ha detto ai suoi. Perché «questa situazione assomiglia a un suicidio collettivo». Centrista, moderato, l’ex premier di Jacques Chirac, avrebbe avuto un sussulto ascoltando Fillon attaccare in modo virulento giudici (e media) nella sua conferenza stampa di due giorni fa. In precedenza aveva dichiarato di non essere disponibile a sostituire Fillon, che ha un programma di destra molto più radicale del suo, in caso di desistenza. Se dovesse concorrere al posto di Fillon, Alain Juppé, arriverebbe in testa al primo turno del 23 aprile davanti a Emmanuel Macron (En Marche) e Marine Le Pen (Front National): dice un ultimo sondaggio Odoxa. Il sindaco di Bordeaux raccoglierebbe il 26,5% di intenzioni di voto al primo turno, contro il 25% di Macron.

Le Pen, che stasera ha subito fatto sapere che non intende rispondere alla convocazione dei giudici, scivolerebbe addirittura al terzo posto, al 24%. Per sette francesi su dieci, rivela un altro studio di France info, per Fillon sarebbe proprio il caso di lasciare. (ANSA)

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X