Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
MALESIA

Corea, il fratello di Kim ucciso da gas nervino: morto dopo 15 minuti di paralisi

KUALA LUMPUR. Kim Jong-nam è morto «in 15-20 minuti». Lo ha riferito il ministro della salute della Malaysia, Subramaniam Sathasivam.

La dose di agente Vx (gas nervino) che ha ucciso il fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong-un, il 13 febbraio all'aeroporto di Kuala Lumpur, era cosa alta che «ha colpito il cuore, i polmoni, ha colpito tutto», e molto rapidamente.

Il ministro ha spiegato che bastano solo 10 milligrammi di Vx per essere letale, «quindi presumo che la dose» usata «fosse molto più alta».

Kim è svenuto nella clinica dell'aeroporto ed è morto poco dopo in ambulanza, mentre veniva trasferito in ospedale, ha aggiunto il ministro. Intanto la polizia maliana ha completato le verifiche nel terminal dello scalo teatro dell'omicidio senza riscontrare tracce del gas nervino. L'aerea interessata è stata quindi dichiarata «zona sicura».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X