Sabato, 04 Aprile 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo I tre tenori de "Il Volo" rifiutano di cantare per Trump
STATI UNITI

I tre tenori de "Il Volo" rifiutano di cantare per Trump

Il volo, tre tenori, USA, Donald Trump, Il volo, Sicilia, Mondo
Il Volo

NEW YORK. Un altro grande no a Donald Trump per la festa del suo insediamento. Dopo Adele, Cher, John Legend, Miley Cyrus, Neil Young, R.E.M., Ricky Martin, Shakira, Usher e nientemeno che Mick Jagger e i Rolling Stones, a rifiutare la proposta del neopresidente degli Stati Uniti sono stati i tre tenori de "il Volo", gruppo italiano ma amatissimo anche negli States.

In un'intervista al Corriere della Sera i tre cantanti motivano la loro decisione in questo modo: "Non possiamo appoggiare un uomo che ha basato la sua ascesa politica sul populismo oltre che su atteggiamenti xenofobi e razzisti. Come artisti abbiamo una grande eco. Non potevamo cantare per una persona con cui non condividiamo quasi niente", hanno detto

Non solo applausi per il loro comportamento verso quello che comunque tra qualche giorno diventerà il più potente uomo del mondo. Il grande rifiuto dei tre cantanti non è passato inosservato (ovviamente) e sono tanti quelli che accusano i tre ragazzi di essersi "montati un po' troppo la testa". "Quante volte può capitare ad un artista di essere chiamato dal presidente degli Stati Uniti per esibirsi alla cerimonia del suo insediamento? Pochissime. Snobbare un invito di questa portata mi sembra un po' azzardato",hanno scritto diversi utenti.

© Riproduzione riservata

PERSONE: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X