Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA TRAGEDIA

Aereo russo precipitato, Mosca: "Guasto o errore del pilota". Ma si indaga pure sull'attentato

MOSCA.  Il ministero dei Trasporti tusso afferma che è stato probabilmente un errore del pilota o un guasto tecnico la causa del disastro aereo di ieri sul Mar Nero, dove un Tu-154 dell'esercito si è schiantato due minuti dopo il decollo da Sochi uccidendo gli 84 passeggeri e otto membri dell'equipaggio che erano a bordo.

Il ministro Maxim Sokolov ha detto oggi in un discorso tv che gli investigatori stanno esaminando un possibile errore del pilota o un guasto tecnico e che un attacco terroristico non è tra le principali ipotesi. Le squadre di soccorso continuano anche oggi la ricerca dei corpi delle vittime.

Tutti morti i 92 passeggeri, tra i quali i componenti del Coro dell'Armata Rossa. Il velivolo, un Tupolev 154 del ministero della Difesa in viaggio verso la Siria dove il coro avrebbe dovuto tenere un concerto nella base russa di Latakia per le truppe dislocate nel paese, si è schiantato all'alba, due minuto dopo il decollo da Sochi.

Circa 3.000 soccorritori sono al lavoro sul luogo dell'incidente nel Mar Nero con elicotteri, droni e imbarcazioni. I rottami sono sparsi in un'area di 1,5 km lungo la costa, alla profondità di circa 50-100 metri. La lista delle vittime include 8 membri dell'equipaggio, 8 militari, due civili, un membro di un'organizzazione umanitaria internazionale, 9 giornalisti e i 64 membri del Coro dell'Armata Rossa.

LUTTO E SCATOLA NERA. La Russia piange oggi i morti dell'aereo militare diretto in Siria - con a bordo 92 persone tra cui il coro dell'Armata Rossa - inabissatosi ieri nel Mar Nero, mentre continuano le ricerche per recuperare i cadaveri e la scatola nera. Le bandiere sono a mezz'asta ed è stato proclamato un giorno di lutto nazionale.

Mazzi di fiori sono stati depositati davanti all'aeroporto di Sochi, nel sud della Russia, da cui l'aereo era partito e davanti al quartier generale , a Mosca, del gruppo di danza e canto Alexandrov della Armata Russa.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X