Domenica, 29 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Emergenza migranti, 3mila persone morte negli ultimi 6 mesi
RAPPORTO OIM

Emergenza migranti, 3mila persone morte negli ultimi 6 mesi

I morti sono stati 2.920, oltre mille in più dei 1.838 dello stesso periodo 2015

GINEVRA. Quasi 3 mila persone sono morte nei primi sei mesi dell'anno mentre cercavano di raggiungere l'Europa. Lo stima l'Organizzazione internazionale delle migrazioni (Oim) secondo cui, fino al 6 luglio scorso, gli arrivi in Europa sono stati 230.885, soprattutto in Italia (70.978) e Grecia (158.527). I morti sono stati 2.920, oltre mille in più dei 1.838 dello stesso periodo 2015. Il principale paese di partenza è la Libia, seguita dall'Egitto. La maggior parte dei soccorsi ci sono stati nel Canale di Sicilia.

Gli Stati membri dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), riuniti in un Consiglio speciale a Ginevra, hanno deciso all'unanimità che l'Oim dovrebbe aderire al sistema delle Nazioni Unite come «organizzazione collegata». Il Direttore generale dell'Oim William Swing - afferma un comunicato - comunicherà la decisione al Segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon. Dopo essere stato presentato all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite per approvazione, l'accordo dovrebbe essere firmato ed entrare in vigore il 19 settembre nel corso del previsto Vertice delle Nazioni Unite su migranti e rifugiati, precisa il comunicato.

«È uno spartiacque nella vita dell'Oim che celebra il suo 65/o anniversario», ha commentato Swing. «Gli Stati membri hanno approvato la mozione con la quale l'Oim entrerà nel sistema delle Nazioni Unite. »Ci aspettiamo di avere presto un seggio e una voce al tavolo dell'Onu e l'Onu avrà presto un'agenzia sulle migrazioni dedicata«, ha aggiunto. Sempre nel corso del Consiglo speciale, la Cina ha aderito all'Oim, diventando il 165/o stato membro, così come Tuvalu e le Isole Salomone.

Fondata nel 1951, l'Oim è un organizzazione intergovernativa. Conta oltre 9.500 dipendenti e 450 uffici in tutto il mondo.19 migranti etiopi sono morti per asfissia all'interno di un camion container lungo il confine tra Congo e Zambia all'inizio del mese. Lo riferisce l'Organizzazione internazionale per le migrazioni. I sopravvissuti chiusi nel camion hanno battuto sulle pareti fino a quando i funzionari della dogana accortisi dei rumori provenienti dall'interno non hanno aperto le porte del container. Secondo l'OIM a bordo viaggiavano ammassati ben 95 etiopi. La drammatica vicenda è avvenuta nei pressi della città di Mansa, nello Zambia. Secondo il portavoce dell'Oim, Joel Millman, migranti provenienti da ogni parte del continente africano viaggiano verso il Sud Africa in cerca di opportunità economiche, ma questo è il primo caso in cui si verifica un numero cosi alto di decessi per asfissia in un camion.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X