Domenica, 01 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Attentato a Istanbul, fermati tre russi: arrestato un sospetto
KAMIKAZE ISIS

Attentato a Istanbul, fermati tre russi: arrestato un sospetto

Fermati tre cittadini russi nella provincia meridionale di Antalya per sospetti legami con l'Isis

ISTANBUL. Le autorità turche hanno arrestato un sospetto in relazione all'attacco di ieri a Istanbul. Lo ha detto in una conferenza stampa il ministro dell'Interno turco, Efkan Ala

Fermati tre cittadini russi nella provincia meridionale di Antalya per sospetti legami con l'Isis. Secondo l'agenzia di stampa Anadolu, sarebbero accusati di aver fornito supporto logistico ai jihadisti. Non è chiaro se per gli investigatori possano anche aver avuto un ruolo nella preparazione dell'attacco di Istanbul.

Nell'ultimo mese l'intelligence turca aveva lanciato due diversi allarmi a tutte le forze di sicurezza del Paese su possibili attacchi dell'Isis su vasta scala a turisti e stranieri. Datati 17 dicembre e 4 gennaio, allertavano sull'intenzione di diversi jihadisti entrati dalla Siria di condurre attacchi contro obiettivi turistici e contro le rappresentanze diplomatiche in Turchia dei Paesi Nato coinvolti nella guerra al Califfato.

E' dell'Isis il kamikaze, un siriano di 28 anni, che si è fatto esplodere a Istanbul tra la folla di turisti, uccidendo 10 persone (otto cittadini tedeschi) e ferendone altre 15, sempre stranieri. E' accaduto nel quartiere turistico di Sultanahmet, una zona molto frequentata in quanto ospita le maggiori attrazioni turistiche della città.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X