Venerdì, 27 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Tornado negli Usa, si aggrava il bilancio delle vittime: 43 i morti
MALTEMPO

Tornado negli Usa, si aggrava il bilancio delle vittime: 43 i morti

NEW YORK. Sale a 43 il bilancio delle vittime del maltempo nel sud degli Stati Uniti negli ultimi giorni. Le inondazioni nel Midwest hanno fatto 13 morti, ai quali si aggiungono le 11 vittime di tornado in Texas, le cinque in Illinois, le otto in Missouri e altre 19 nel sudest del Paese.

Allerta inondazioni in Gran Bretagna, con centinaia di persone evacuate ed emergenza tornado negli Stati Uniti: il clima pazzo delle festività 2015 insomma non allenta la presa.

Nel Regno Unito, la polizia della zona di York, 320 km a nord di Londra, ha invitato oltre 300 persone a lasciare le loro abitazioni a causa dell'aumento del livello del fiume. Due giorni fa centinaia di residenti erano stati evacuati dallo Yorkshire occidentale e dal Lancashire, mentre in migliaia sono senza corrente elettrica. Il premier David Cameron ha deciso di inviare l'esercito nelle zone colpite.

La costa orientale degli Stati Uniti sperimenta temperature tropicali, mentre nel sud del paese il bilancio delle vittime di tornado dell'ultima settimana è di 29 morti, di cui 11 nell'area di Dallas.

Proprio il Texas è uno degli stati più colpiti, con strade chiuse e aeroporti rallentati: le autorità contano i danni mentre la Croce Rossa allestisce rifugi per coloro le cui case sono state danneggiate o distrutte.  «Alcune strutture non esistono più. Abbiamo avuto tempeste forti nel nord del Texas, ma questa è stata una delle peggiori. Non ho mai visto questa devastazione» afferma Joe Harn, capo della polizia di Garland, cittadina a 32 chilometri da Dallas. Alle squadre di soccorso, Harn chiede di andare casa per casa per vedere se ci sono altre vittime, rispetto a quelle contate.

In un'area rurale della contea di Collin, sempre nel nord del Texas, tre persone sono morte, fra cui un bambino. Nella città di Rowlett, nei pressi di Garland, si contano 23 feriti, di cui non si conoscono le reali condizioni. Le autorità sono al lavoro per riportare l'elettricità alle 48.000 persone senza dopo i tornado che hanno fatto salare la corrente. La Croce Rossa parla di «situazione grave». Nel Texas occidentale a preoccupare è invece la neve e il crollo delle temperature.

Le abbondanti nevicate, fino a 40 centimetri di neve, hanno causato vicino ad Albuquerque, in New Mexico, 178 incidenti stradali, con 58 feriti. Le autorità hanno chiuso una delle strade principali verso il confine del Texas per le condizioni di guida pericolose legate al maltempo. I tornado che si sono abbattuti nelle ultime ore in Texas arrivano al termine di una settimana difficile per gli stati del sud e del centro degli Usa, con forti nevicate, inondazioni e tornado anche in Alabama, Arkansas, Tennessee, Mississippi e Missouri. In Mississippi il bilancio del maltempo degli ultimi giorni è di 10 vittime, con centinaia di case danneggiate. In Tennessee le vittime sono sei.  Le inondazioni non hanno risparmiato l'Illinois, dove oggi tre adulti e tre bambini sono affogati dentro la loro auto finita in un ruscello.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X