Giovedì, 26 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Schiave sessuali, il Giappone si scusa con la Corea del Sud dopo 70 anni
FINANZIATO UN FONDO

Schiave sessuali, il Giappone si scusa con la Corea del Sud dopo 70 anni

SEUL. La Corea del Sud e il Giappone hanno raggiunto un accordo sulla questione delle donne sudcoreane che durante la Seconda guerra mondiale furono costrette a lavorare come schiave del sesso per i militari nipponici. Lo ha annunciato il Giappone.

Il ministro degli Esteri giapponese Fumio Kishida ha detto che il primo ministro, Shinzo Abe, offrirà le proprie scuse alla Corea del Sud e che Tokyo finanzierà un fondo da un miliardo di yen (circa 7,57 milioni di euro al cambio attuale) costituito da Seul e destinato ad aiutare le anziane ex vittime della schiavitù sessuale, conosciute come «donne di conforto». La questione è la più grande fonte di attrito nelle relazioni tra i due paesi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X