Domenica, 29 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Australia sotto choc, anche un dodicenne sospettato di terrorismo
SERVIZI DI SICUREZZA

Australia sotto choc, anche un dodicenne sospettato di terrorismo

SYDNEY. Shock in Australia per la notizia che c'è anche una ragazzino di 12 anni, tra i 18 giovani «tenuti sotto controllo» dai servizi di sicurezza perchè sospettati di attività terroristiche.

È un altro segnale d'allarme sulla diffusione del radicalismo islamico violento fra ragazzi sempre più giovani, dopo l'uccisione a inizio mese del dipendente di una stazione di polizia a Sydney, per mano di un quindicenne che ha sparato gridando frasi religiose ed è stato ucciso poco dopo da un poliziotto. Il commissario della polizia federale Andrew Colvin ha detto in televisione che la polizia è «scioccata che un dodicenne sia monitorato dalle autorità per questo tipo di attività». Il primo ministro Malcolm Turnbull ha convocato in queste ora a Canberra un vertice straordinario per studiare interventi di prevenzione e contrasto all'estremismo.

Proprio questa settimana il governo australiano ha annunciato l'abbassamento da 16 a 14 anni dell'età minima di persone sospettate in casi di terrorismo, che possono essere sottoposte a ordini di controllo, in condizioni simili alla libertà vigilata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X