Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo E' morto Hamid Gul, "padre" dei talebani afghani
PAKISTAN

E' morto Hamid Gul, "padre" dei talebani afghani

ISLAMABAD. L'ex capo dei servizi segreti militari pachistani (Isi), generale Hamid Gul, è morto ieri sera nella località montana di Murree, a est di Islamabad, per una emorragia cerebrale. Lo ha confermato la figlia Uzma Gul ai giornalisti.

Il militare, uno dei più potenti uomini in Pakistan e «padre dei talebani afghani», aveva 78 anni. Era stato dal 1987 al 1989 a capo dell'Isi e artefice della collaborazione tra Pakistan e gli Stati Uniti ai tempi dell'invasione russa in Afghanistan. Era stato anche colui che negli stessi anni avrebbe promosso la jihad nel Kashmir indiano.

Anche se in pensione dal 1998, era ancora molto influente e considerato depositario di molti segreti dell'intelligence di Islamabad e della Cia. In una intervista dopo l'uccisione di Osama bin Laden nel 2011 nella sua villa ad Abbottabad, aveva detto che il corpo portato via dai Navy Seals Usa non era quello del capo di Al Qaida e che l'operazione era stata fatta a beneficio della popolarità del presidente Barack Obama.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X