Domenica, 17 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Bolivia, sciopero dei forni: i militari diventano panettieri
L'INTERVENTO DELL'ESERCITO

Bolivia, sciopero dei forni: i militari diventano panettieri

Lo sciopero è iniziato lunedì, per protestare contro l'eliminazione dei sussidi al prezzo della farina

LA PAZ.  Se i panettieri sono in sciopero, interviene l'esercito: in Bolivia le forze armate stanno assicurando una produzione di 70 mila pagnotte quotidiane per compensare l'effetto della protesta degli artigiani di La Paz ed
El Alto, i due principali centri dell'area metropolitana della capitale.

Lo sciopero è iniziato lunedì, per protestare contro l'eliminazione dei sussidi al prezzo della farina. I panettieri sostengono che è impossibile vendere una pagnotta meno di 50 centesimi di boliviano, ma i soldati le vendono a 40 centesimi (poco più di 5 centesimi di euro). Il ministro della Difesa, Reymi Ferreira, ha detto che l'iniziativa è stata un successo, per cui la produzione sarà raddoppiata, e si passerà a 140 mila pagnotte al giorno, che usciranno dai forni industriali in dotazione alle forze armate. Sei caserme di La Paz ed El Alto partecipano nell'iniziativa, denunciata dal portavoce dei panettieri, Felix Quenta, come «un puro artificio» che «non impedisce il fatto che senza i sussidi la farina costa di più, e dunque anche il pane».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X