Mercoledì, 20 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Spagna, il "bambino nella valigia" ritrova la madre a Ceuta
LA STORIA

Spagna, il "bambino nella valigia" ritrova la madre a Ceuta

Ora, nel giro di 15-20 giorni, i documenti necessari saranno messi a punto e Adou potrà ufficialmente risiedere in Spagna

CEUTA. Il piccolo Adou Ouattara, il bambino scovato all'interno di una valigia alla frontiera con la città autonoma di Ceuta (Spagna), si è riunito con la madre, Lucie Ouattara, arrivata in nave da Algeciras. «È stato molto toccante», ha detto a El Mundo l'avvocato della famiglia, Juan Isidro Fernandez. «Il bambino è corso incontro alla madre, che è scoppiata a piangere».

Ora, nel giro di 15-20 giorni, i documenti necessari saranno messi a punto e Adou potrà ufficialmente risiedere in Spagna. «Era la nostra battaglia», ha sottolineato Fernandez. La donna, insieme al padre Ali Ouattara, ha portato la documentazione ai magistrati locali per dimostrare il rapporto di parentela con Adou e lasciare un campione di saliva per la prova del Dna - così da escludere ogni possibile sospetto di tratta dei minori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X