Giovedì, 21 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Pakistan, taglie da oltre sei milioni sui comandanti talebani
TERRORISMO

Pakistan, taglie da oltre sei milioni sui comandanti talebani

La taglia posta sulla testa di Fazlullah, di cui il 20 dicembre scorso era stata annunciata la possibile morte in un bombardamento aereo, è di dieci milioni di rupie (quasi 82.000 euro)

ISLAMABAD. Il governo della provincia pachistana di Khyber Pakhtunkhwa ha annunciato di aver stanziato 770 milioni di rupie (oltre 6,3 milioni di euro) per facilitare la cattura di 615 militanti di alto livello, fra cui anche il capo del principale movimento talebano Tehrek-e-Taliban Pakistan (TTP), Maulana Fazlullah. Lo riferisce oggi la stampa di Islamabad.

La taglia posta sulla testa di Fazlullah, di cui il 20 dicembre scorso era stata annunciata la possibile morte in un bombardamento aereo, è di dieci milioni di rupie (quasi 82.000 euro). Ma questo annuncio lascerebbe pensare che il capo del TTP, conosciuto in passato anche come Mullah Radio per i suoi infervorati messaggi via etere, sarebbe ancora vivo. Proprio ieri fra l'altro il TTP ha fatto pervenire un video ai media, non datato però, in cui si vede Fazlullah spiegare le ragioni del massacro di 145 persone, quasi tutti bambini e adolescenti, realizzato a metà dicembre nella Scuola pubblica militare di Peshawar. La stessa taglia di 10 milioni di rupie è stata posta anche sulla testa di Mangal Bagh, capo di Lashkar-e-Islam, attivo nella Khyber Agency e sui comandanti Qari Bashir e Samiullah.

Intanto, l'India ha reagito negativamente all'annuncio da parte degli Stati Uniti di una «certificazione» del comportamento del Pakistan nella lotta al terrorismo e ad una conseguente concessione di nuovi aiuti economici di Washington ad Islamabad. In un comunicato diramato dal ministero degli Esteri a New Delhi si sostiene che il Pakistan non sta mostrando «una diminuzione del suo sostegno» ai movimenti terroristici ed una reale volontà di smantellamento delle loro basi, comprese quelle di Lashkar-e-Taiba e di Al Qaida. Riguardo alla «certificazione» del Pakistan che fa seguito ad un viaggio del segretario di Stato americano a Islamabad il mese scorso l'India, ha infine detto che comunque «il modo in cui gli Usa decidono di spendere il denaro dei contribuenti è una prerogativa che appartiene interamente a loro». Dopo la decisione di approvare l'operato pachistano in questo ambito, il governo americano sbloccherà in tempi brevi un dono di 536 milioni di dollari previsto dalla legge Lugar-Kerry per l'assistenza civile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X