Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Mondo Sri Lanka, stop ai turisti nelle zone tamil del Nord
"MOTIVI DI SICUREZZA"

Sri Lanka, stop ai turisti nelle zone tamil del Nord

Secondo un portavoce la nuova normativa è stata introdotta per evitare che stranieri che visitano il nord con il pretesto di lavorare per progetti di sviluppo "siano coinvolti in attività che mettono a rischio la convivenza tra le comunità e la sicurezza nazionale"

COLOMBO. I turisti stranieri che vogliono visitare il Nord dello Sri Lanka, dove vive la minoranza tamil, dovranno chiedere un permesso speciale dell'esercito. Lo ha comunicato un portavoce militare a Colombo.

Con questa decisione il governo intende controllare i movimenti degli stranieri nelle aree tamil che prima dell'offensiva del 2009 erano controllate dai ribelli delle Tigri Tamil. Il divieto riguarda i turisti e anche i cooperanti che lavorano per le numerose organizzazioni non governative che si occupano della riabilitazione e ricostruzione delle aree devastate dalla guerra civile. Secondo il portavoce Ruwan Wanigasuriya, la nuova normativa è stata introdotta per evitare che stranieri che visitano il nord con il pretesto di lavorare per progetti di sviluppo "siano coinvolti in attività che mettono a rischio la convivenza tra le comunità e la sicurezza nazionale".

Due giorni fa il presidente Mahindra Rajapaksa aveva inaugurato la riapertura della linea ferroviaria verso la principale città settentrionale di Jaffna sospesa 24 anni fa a causa degli attacchi dei ribelli tamil.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X