Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Dall'eolico al fotovoltaico, Aquila Clean Energy investe in Sicilia
ENERGIE RINNOVABILI

Dall'eolico al fotovoltaico, Aquila Clean Energy investe in Sicilia

Aquila Clean Energy, azienda che opera nel campo dell’energia pulita con un’attenzione particolare all’eolico e al fotovoltaico, investe in Sicilia. Aquila Clean Energy è la piattaforma di energie rinnovabili di Aquila Capital, gruppo con sede centrale ad Amburgo, che sviluppa, realizza e gestisce impianti di energia pulita nelle tecnologie solare, eolica, idroelettrica e di accumulo elettrico.

Nell’isola più grande del Mediterraneo, che vanta un indice di irraggiamento record nel sud Europa, Aquila Clean Energy debutta con un portafoglio di sette progetti, tutti pensati per sfruttare i vantaggi della fonte solare. Gli impianti sono quasi tutti in fase di sviluppo: sei saranno agri-fotovoltaici e uno fotovoltaico, distribuiti tra le province di Palermo, Trapani, Catania ed Enna.

Ognuno produrrà energia rinnovabile dal sole. Negli impianti agri-voltaici i pannelli solari sono distanziati o rialzati da terra, in modo da non occupare completamente il suolo disponibile e lasciare spazio per l’agricoltura e l’allevamento. Una tecnologia che Aquila Capital apprezza, proprio perché permette di conciliare le esigenze di produzione energetica rinnovabile e l’attività agricola: è stata una precisa scelta di campo quella di destinare sei progetti siciliani su sette all’agri-voltaico e solo uno, di dimensioni ridotte, al fotovoltaico standard.

“La Sicilia, per Aquila Clean Energy, rappresenta un territorio strategico non solo a livello nazionale, ma anche europeo - commenta Alberto Arcioli, responsabile Sviluppo per Aquila Clean Energy in Italia -. La posizione geografica dell’isola consente di avere una produzione netta doppia, a parità di potenza installata, rispetto, ad esempio, al Regno Unito. Inoltre, i nostri progetti si integrano perfettamente col territorio senza sottrarre suolo all’agricoltura, che viene ampiamente valorizzata grazie alla collaborazione con esperti agronomi che individuano per ogni impianto le piante e le tipicità che meglio si adattano all’ambiente”.

La capacità complessiva dei sette progetti siciliani è pari a circa 570 MW, l’investimento supera invece il mezzo miliardo di euro.

Per lo sviluppo dei progetti in Sicilia, Aquila Clean Energy ha collaborato con società altamente qualificate, attingendo alla sua pluriennale esperienza nella realizzazione di infrastrutture sostenibili. L’azienda vuole contribuire alla transizione energetica globale per cambiare il mondo in meglio. Nei luoghi in cui sceglie di investire per raggiungere l’obiettivo decarbonizzazione, punta ad avviare un dialogo con le istituzioni locali per armonizzare i progetti alle esigenze del territorio, anche con misure ad hoc che possano mitigare l’impatto delle opere o di problematiche non necessariamente collegate agli impianti, ma anche per valorizzare gli aspetti positivi.

Dei sette progetti presentati da Aquila Clean Energy in Sicilia, due si trovano in fase molto avanzata e la società prevede l’inizio della costruzione durante questo anno. “Da questo punto di vista - conclude Arcioli - abbiamo registrato positivamente l’approccio del nuovo governo regionale, che punta molto sui temi energetici e sulla semplificazione dei processi amministrativi. Speriamo che anche questo concorra, in futuro, a trasformare la Sicilia in un hub energetico”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X