Lunedì, 29 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Educare alla finanza, esperti di Bankitalia fra gli studenti siciliani
L'INIZIATIVA

Educare alla finanza, esperti di Bankitalia fra gli studenti siciliani

di
Sicilia, Economia
Il direttore della sede regionale della Banca d'Italia Pietro Raffa

Sono diverse le iniziative che la Banca d’Italia organizza in Sicilia guidate dagli esperti delle filiali di Palermo, Catania e Agrigento in tema di educazione finanziaria. Iniziative destinate ad un ampio pubblico di giovani e adulti con l’obiettivo di innalzare le conoscenze e le competenze finanziarie. Questo, spiega il direttore della sede regionale Pietro Raffa, «per costruire un futuro sereno e sicuro riducendo i rischi legati alle trappole, alle asimmetrie informative e alle frodi, attivando se necessario gli strumenti di tutela della clientela bancaria».

Si inizia con la quarta edizione del «Mese dell’educazione finanziaria» che, ad ottobre, sotto il patrocinio del Comitato nazionale per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, propone una serie di laboratori ludico-didattici per le scuole e di webinar tematici per gli adulti destinati. Il tema di ottobre 2021 è «Prenditi cura del tuo futuro».

Si prosegue con il progetto «Educazione finanziaria nelle scuole», che a novembre vedrà impegnate le tre Filiali siciliane nell’erogazione di seminari in materia economica. Il percorso si rivolge a tutti gli insegnanti delle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado di tutte le province, che dopo la formazione curata da specialisti della Banca centrale italiana affrontano i temi economici e finanziari nelle loro classi.

Analoga iniziativa sarà rivolta successivamente ai Centri provinciali di istruzione per gli adulti (Cpia). Il ventaglio delle iniziative rivolte alla scuola comprende ancora la «Global Money Week» che si tiene nel mese di marzo e due concorsi a premi. Il più gettonato è «Inventiamo una banconota», che quest’anno ha visto competere 106 scuole siciliane primarie e secondarie di primo e di secondo grado (su un totale di 800 a livello nazionale) per la realizzazione del bozzetto di una banconota «immaginaria» sul tema «Economia e società: gli insegnamenti della pandemia». Le nove scuole siciliane che hanno superato la prima fase, tre per ogni livello scolastico, riceveranno in occasione della cerimonia di premiazione del 19 ottobre un premio di mille euro per il supporto e lo sviluppo di attività didattiche. L’Istituto magistrale statale «Regina Elena» di Acireale ha superato pure la seconda fase ed è una delle tre scuole superiori che concorreranno al premio per la vittoria finale: una somma di diecimila euro e un ulteriore contributo per le spese di viaggio per recarsi presso la Banca d’Italia di Roma.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X