Mercoledì, 12 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Prodotti di montagna, dalle Madonie ai Monti Sicani 6 aziende insieme per la valorizzazione
GDS IN EDICOLA

Prodotti di montagna, dalle Madonie ai Monti Sicani 6 aziende insieme per la valorizzazione

di

Valorizzare i prodotti di montagna, ormai riconosciuti attraverso un marchio, attraverso un’azione congiunta di 6 aziende. È l’obiettivo che si pone il progetto di cooperazione inserito nel programma di sviluppo rurale 2014-2020 che ha come territorio di riferimento l’area tra il Parco delle Madonie e quella del Parco dei Monti Sicani.

Le aziende interessate sono, nel Palermitano, la «Sicilia Buoni Formaggi» e la «Gastronomia Armetta», peraltro, primo punto vendita inserito in un piano di sviluppo rurale; nel Messinese la «Bulfara» che si occuperà prevalentemente dei prodotti «carni di montagna» e nell’Agrigentino la «Abate Maria» per la ristorazione e «Punto Carni» per la lavorazione delle carni e produzione di preparati alimentari a base di carni di montagna, oltre alla «Ferranti» che si occuperà dell’organizzazione dei congressi e dei workshop.

Quattro le azioni previste dal progetto di cooperazione: produzione di formaggi di montagna certificati ed ecosostenibili; produzione di carni di montagna certificate ed ecosostenibili; promozione dei prodotti di montagna realizzati; promozione del turismo gastronomico ed esperienziale di montagna. Il progetto, inoltre, segna una svolta, in quanto, per la prima volta, un punto vendita entra in un progetto di questa portata.

«Nessuno ha mai pensato all’importanza della bottega come anello che chiuda la filiera alimentare – spiega Teresa Armetta della Gastronomia Armetta -, perché ci si concentrava solo sui produttori. Ma la filiera alimentare viene chiusa dalle botteghe specializzate». Per valorizzare i prodotti di montagna «avvieremo diverse azioni: di informa- zione al consumatore, ma anche di formazione, rivolgendoci agli ad- detti del settore, con il riconoscimento del Psr, e soprattutto, ci concentreremo sulla valorizzazione dei territori da cui provengono questi prodotti. Stiamo anche la- vorando con un tour operator, “Terra e cultura viaggi”, e coinvolgeremo i produttori, lavorando in squadra con le aziende partner. At- traverso questo marchio si può parlare moltissimo della nostra terra»

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X