Venerdì, 23 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Reddito di cittadinanza, ritardo nel pagamento di settembre: ecco perché
IL SUSSIDIO

Reddito di cittadinanza, ritardo nel pagamento di settembre: ecco perché

Il pagamento del reddito di cittadinanza di settembre non è ancora arrivato a tutti i beneficiari. In molti non hanno ricevuto alcun accredito perché ancora in sospeso. Condizione che ha generato non poche preoccupazioni in attesa del sussidio economico solitamente erogato con regolarità dall'Inps.

Un ritardo che si verifica in un mese cruciale perché circa un milione di beneficiari attendono l'ultima mensilità. In base infatti alla data di accredito, verrà stabilito il momento in cui si potrà presentare una nuova domanda.

PAGAMENTO DI SETTEMBRE DEL REDDITO DI CITTADINANZA: PERCHÈ RITARDA? Il ritardo del pagamento di settembre del reddito di cittadinanza, come spiegato dall'Inps, è dovuto ad un rallentamento del sistema di calcolo del reddito di cittadinanza.

Anche per il mese settembre è stato attivato il taglio del 20% del sostegno economico in base al credito non speso o prelevato dalla carta nel mese precedente. È accaduto infatti che molti beneficiari abbiano lamentato una decurtazione eccessiva rispetto alla loro situazione, dimostrando un calcolo non corretto.

TAGLIO DEL 20% ANNULLATO. Ecco perché l'Inps ha deciso annullare i tagli di questi mesi pagando per intero il reddito di cittadinanza anche a chi aveva del credito residuo sulla propria postepay.

L'Inps sta infatti elaborando un nuovo sistema per ridurre i tempi dei calcoli ed effettuare così i pagamenti nei prossimi giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X