Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Bonus autonomi, chi l'ha avuto a marzo potrebbe essere escluso: ecco i professionisti a rischio
LA MISURA

Bonus autonomi, chi l'ha avuto a marzo potrebbe essere escluso: ecco i professionisti a rischio

Con il decreto Rilancio viene confermato anche per il mese di maggio il bonus autonomi. La misura prevede un sostegno per i professionisti con partita Iva che hanno visto ridurre, e addirittura azzerare, il loro fatturato a causa dell'emergenza coronavirus.

BONUS AUTONOMI, A CHI SPETTA.  Il bonus autonomi spetta ai liberi professionisti non iscritti agli ordini, ai co.co.co. in gestione separata, artigiani, commercianti, coltivatori diretti, stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali, lavoratori del settore spettacolo, lavoratori agricoli.

BONUS AUTONOMI, CHI VIENE ESCLUSO. Non tutti riceveranno il bonus autonomi. Sono state infatti escluse 1,1 pratiche: 225mila presentavano errori e 300mila presentavano la preesistenza di sussidi come il reddito di cittadinanza o contributi pensionistici. Sono state invece 630mila le pratiche accettate e con requisiti corretti.

Sono inoltre esclusi dal bonus autonomi erogato dall'Inps tutti i professionisti iscritti alle casse previdenziali, ossia medici, notai, avvocati, architetti etc.

Ad aprile o a maggio inoltre, il bonus autonomi non verrà erogato a chi lo ha richiesto e ricevuto a marzo.

BONUS AUTONOMI: QUANDO AUMENTA DA 600 A MILLE EURO. Il bonus autonomi nel mese di maggio può, in alcuni casi, salire da 600 a 1000 euro. Vale per i professionisti che possono dimostrare una perdita dei guadagni del 33% nel bimestre marzo-aprile 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X