Giovedì, 03 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Coronavirus, la Ryanair verso il ripristino del 40% dei voli dall'1 luglio
L'ANNUNCIO

Coronavirus, la Ryanair verso il ripristino del 40% dei voli dall'1 luglio

Ryanair ha annunciato che da mercoledì 1 luglio ripristinerà il 40% del normale operativo voli, qualora le restrizioni sui voli all’interno dell’UE vengano revocate e vengano poste in essere efficaci misure sanitarie negli aeroporti. Ryanair opererà un programma di almeno 1.000 voli giornalieri, ripristinando così il 90% del proprio network pre Covid-19. Da luglio, Ryanair ricomincerà a volare dalla maggior parte delle sue 80 basi in tutta Europa.

Sono previsti voli giornalieri/settimanali sulle principali tratte, poichè Ryanair si sta adoperando per ripristinare il servizio sul maggior numero di rotte, anzichè operare un servizio ad alta frequenza su un numero ridotto di tratte. Ryanair ha altresì realizzato un video "Ritornare a volare", invitando i passeggeri a osservare misure sanitarie efficaci al fine di limitare la diffusione del Covid-19.

Come misura sanitaria temporanea, in attesa che i singoli Stati dell’UE dichiarino la fine dei rispettivi lockdown, Ryanair richiederá ai passeggeri che voleranno nei mesi di luglio ed agosto di compilare dettagliatamente (al momento del check-in) le informazioni relative alla durata della visita e l’indirizzo ove alloggeranno durante il soggiorno in un altro paese dell’UE, e tali informazioni verranno fornite ai Governi UE al fine di supportarli nelle attivitá di monitoraggio qualora siano in vigore norme sull'isolamento in caso di viaggio all’interno dell’UE. "Dopo 4 mesi è giunto il momento che l’Europa torni di nuovo a volare cosí potremo far ricongiungere amici e famiglie, far tornare le persone al proprio lavoro e far ripartire l’industria del turismo che genera milioni di posti di lavoro", sottolinea il Ceo di Ryanair Eddie Wilson.

"Ryanair lavorerá a stretto contatto con le Autoritá sanitarie pubbliche per assicurare che questi voli, laddove possibile, rispondano a tutte le necessarie misure atte a limitare la diffusione del Covid-19. Ora che gli Stati europei stanno permettendo un ritorno graduale alla vita normale, ci aspettiamo che questa situazione evolva nelle settimane e nei mesi a venire. Con più di 6 settimane al 1° luglio, Ryanair crede che questa sia la data piú realistica per ripristinare il normale operativo dei voli", conclude Wilson. ITALPRESS

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X