Lunedì, 30 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Pace fiscale, controlli dell'Agenzia delle Entrate: nel mirino chi ha pagato solo la prima rata
CONDONO

Pace fiscale, controlli dell'Agenzia delle Entrate: nel mirino chi ha pagato solo la prima rata

agenzia delle entrate, pace fiscale, Sicilia, Economia

Controlli da parte dell'agenzia delle Entrate per i contribuenti che hanno aderito alla "Pace fiscale" ma che non hanno pagato tutte le rete. Pare infatti che, secondo i primi accertamenti, alcuni “furbetti” del condono hanno pagato solo la prima rata e poi basta.

Per questo motivo l'Agenzia delle Entrate  ha allertato i suoi uffici territoriali, chiedendo di verificare chi non ha versato entro le scadenze e di recuperare il dovuto con l’aggiunta di sanzioni e interessi.

I cittadini che rientrano nei casi di lieve inadempimento, ovvero hanno pagato in ritardo o in modo insufficiente, non decadono dalla pace fiscale, ma devono comunque pagare quanto dovuto con la maggiorazione di sanzioni e interessi.

Inoltre, per i casi di lieve inadempimento c’è anche la possibilità di ridurre le sanzioni, in base al tempo impiegato per pagare l’importo dovuto. Secondo quanto riferito dall'Agenzia delle Entrate obiettivo è quello di individuare chi ha sfruttato la pace fiscale per processi verbali di constatazione, liti pendenti, avvisi di accertamento e rettifiche a società sportive dilettantistiche e riportarli in pari col Fisco.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X