Lunedì, 21 Ottobre 2019
INFERMIERI AUTONOMI

Un ddl contro lo sfruttamento dei precari, il Nursind: "Si mette fine a una piaga sociale"

C'è soddisfazione nelle parole del Nursind per la presentazione di un ddl per contrastare lo sfruttamento dei precari: “Prendiamo atto della volontà di porre finalmente fine a un fenomeno che aveva raggiunto i contorni di una vera e propria piaga sociale”, afferma Salvo Vaccaro, vicesegretario nazionale del sindacato Nursind e responsabile della segreteria di Catania.

La proposta della presidente della commissione Lavoro al Senato, Nunzia Catalfo, punta a combattere il ricorso alle partite Iva come lavoratori autonomi con un vero e proprio vincolo di subordinazione. La norma, spiega il Nursind, ha poi l’obiettivo di offrire ai lavoratori autonomi più deboli le stesse garanzie dei dipendenti e stabilisce ad esempio che il compenso per il lavoratore autonomo non può essere inferiore a quello previsto dai contratti collettivi.

“Questo ddl – spiega il vicesegretario del sindacato degli infermieri - recepisce in maniera chiara e inequivocabile tutte le istanze richieste dal Nursind a livello nazionale. È intollerabile vedere infermieri lavorare a 6 o 8 euro l'ora nelle case di cura private, e ancor più intollerabile che la stessa pratica venga adottata dalle strutture pubbliche, seppur con pagamenti più elevati ma sempre senza tutele. Spiace invece rilevare – conclude Vaccaro - che, in maniera più o meno velata, qualche sindacalista abbia cercato di difendere un sistema che solo a parole possiamo chiamare lavoro”.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X