Giovedì, 20 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Imprese, in Sicilia il 40.6% è al femminile: dato oltre la media nazionale
CONFCOMMERCIO

Imprese, in Sicilia il 40.6% è al femminile: dato oltre la media nazionale

Elevata capacità di diffondere «economia della bellezza» nel proporre prodotti e servizi tipici del territorio, poco sostegno da parte di istituzioni ed enti nella promozione turistica del territorio, imprese siciliane più «tecnologiche» rispetto alla media nazionale ed ancora maggiore propensione delle imprese femminili e del terziario ad introdurre digitalizzazione e innovazioni. Sono questi i principali dati siciliani che emergono dalla ricerca, realizzata su scala nazionale da 'Format Research’ per Confcommercio Imprese per l’Italia, presentati a TdLab 2018, l’evento nazionale di Terziario Donna.

La percentuale di imprese femminili della Regione Siciliana che propone prodotti e servizi tipici del territorio si attesta al 40,6%, dato che supera la media nazionale del 37,8% a conferma del fatto che le imprese dell’Isola mostrano un’elevata capacità di diffondere «economia della cultura».

Ancora più elevato il «sentiment» che riguarda il sostegno alle aziende in rosa che si occupano di commercio al dettaglio, pubblici esercizi che svolgono anche una funzione di promozione turistica del territorio sul quale operano.

Infatti, l'85,6% delle imprese femminili siciliane (rispetto al 74,2%) della media Italia si sentono «poco supportate nello svolgimento di tale funzione da parte di altri soggetti e istituzioni che fanno sistema sul territorio».

In termini di «sostenibilità», ovvero la capacità di continuare l’attività nel lungo periodo, avendo tenuto in considerazione l’impatto del proprio agire sul capitale naturale, sociale e umano, la percentuale di imprese femminili della Regione Siciliana che si definisce «molto» o «abbastanza» sostenibili è lievemente inferiore 62% al dato nazionale, 67,5%. Mentre a livello di implementazione delle tecnologie dell’azienda, tra le imprese intervistate da Format Research per condurre la ricerca, realizzata su scala nazionale, per conto di Confcommercio Imprese per l’Italia e presentata a TdLab 2018, l’evento nazionale di Terziario Donna, è risultata superiore alla media Italia la percentuale di imprese femminili siciliane che si ritengono tecnologiche, sono il 69,5% rispetto al 69,1% del valore nazionale.

Infine, dalla ricerca viene fuori che la percentuale di imprese femminili del terziario che sono propense e stanno progettando di digitalizzare ed introdurre innovazioni sale al 21,1% tra le imprese siciliane, il dato supera la media nazionale che è del 14,1%.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X