Lunedì, 30 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia I rifiuti di mezza Sicilia smaltiti in provincia di Catania: firmato il decreto
REGIONE

I rifiuti di mezza Sicilia smaltiti in provincia di Catania: firmato il decreto

di

PALERMO. Un’altra rivoluzione nello smaltimento dei rifiuti siciliani. L’immondizia di mezza Sicilia, a cominciare da una buona fetta di quella prodotta a Palermo, verrà trasferita a Catania. Mentre in assessorato esplode un altro scontro violentissimo che ha spinto l’assessore Vania Contrafatto, ieri, a chiedere la rimozione del direttore generale Maurizio Pirillo.

Crocetta ha detto no ma il braccio di ferro è appena cominciato. Scontro a parte, Pirillo ha firmato un decreto che cambia tutto nello smaltimento dei rifiuti. È, in parte l’effetto della chiusura della discarica di Melilli per via dell’inchiesta della Procura di Catania su un giro d’affari che ha coinvolto anche tre funzionari regionali. Ciò comporta che da subito tutti i rifiuti prodotti a Siracusa e nei paesi limitrofi dovranno essere smaltiti nella discarica di Lentini gestita dalla Sicula Trasporti. Si parla di 430 tonnellate al giorno che viaggeranno dal Siracusano verso la discarica di Catania/Lentini. E un tragitto simile faranno altre mille tonnellate al giorno prodotte fra Palermo, Trapani, Gela e Ragusa. In questo caso la destinazione finale è la discarica di Motta Sant’Anastasia, la Oikos.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X