Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Regionali, nessuno vuol fare l'autista: altro interpello, rischio appalto esterno
LA REGIONE NE CERCA 20

Regionali, nessuno vuol fare l'autista: altro interpello, rischio appalto esterno

di

PALERMO. Cercasi 20 regionali tra i 15.000 in servizio per guidare i mezzi della Regione tra cui anche quelli per il trasporto di merci nelle sedi di Palermo e Roma dove un dipendente sta per andare in pensione. Il dipartimento della Funzione pubblica ha inoltrato a tutto il personale la richiesta di aiuto che arriva dall’Autoparco oggi guidato da Andrea Galileo.

Lo strumento utilizzato per cercare questo personale è ancora una volta una sorta di atto di interpello, che richiede l’adesione volontaria del dipendente che però, purtroppo, spesso non arriva. Tanto che nel dicembre del 2015 era già andata a vuoto la ricerca di 20 autisti.

"Al momento la situazione è sotto controllo, ma a breve potremmo essere con l’acqua alla gola – dice il dirigente Galileo, sei autisti su 90 circa in servizio stanno andando in pensione e non saremo in grado di evadere tutte le richieste”. Significa che se sarà necessario guidare un mezzo per un trasloco, per accompagnare un dirigente in qualche città della Sicilia o per spostare magari qualche reperto da un museo all’altro, ci sarà il rischio di affidare servizi all’esterno con un aggravio della spesa.

Al contrario, se l’atto di interpello dovesse andare a buon fine ci potrebbe essere un risparmio visto che è rivolto a personale di categoria A e B, le più basse, e in caso di bisogno anche C. Per aderire c’è tempo fino al 13 marzo.

“Gli autisti – spiega Galileo – sono già pochi, abbiamo spesso un accumulo enorme di ferie, non è facile garantire tutti i servizi. Presto potrebbero esserci molte difficoltà. Siamo pronti comunque a formare con dei corsi il personale che aderirà alla richiesta”. Perché nessun dipendente vuole fare l’autista alla Regione? “Forse siamo poco appetibili” dice il dirigente. Spostare i dipendenti d’ufficio resta impossibile. Come ormai da un paio di anni a questa parte, secondo la Regione si attende l’aggiornamento della banca dati da cui poter estrapolare i nomi degli idonei a ricoprire la figura richiesta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X