Mercoledì, 13 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL DOSSIER

I dati della Regione, Barbagallo: "Il turismo è in crescita ma gli alberghi in Sicilia restano vuoti"

di
regione sicilia, turismo sicilia, Anthony Barbagallo, Sicilia, Economia
Anthony Barbagallo, assessore regionale al Turismo

PALERMO. Non è ancora l’età dell’oro. La Sicilia è il sogno di molti turisti, che però poi solo in minima parte fanno le valige e arrivano, spendendo anche molto poco. La destagionalizzazione è un miraggio e le imprese turistiche sono ancora poco competitive.

L’autocritica è dell’assessorato regionale al Turismo, guidato da Anthony Barbagallo, messa nero su bianco nel Piano di propaganda.

Gli ultimi dati fotografano una regione al centro dell’interesse dei turisti. Il brand Sicilia, insieme a quello della Toscana, risulta essere il più noto sui mercati nazionale e internazionali (in particolare quello giapponese e americano) poi però, scrive Barbagallo, «tale notorietà fatica a tradursi in interesse a scegliere l’Isola come meta di vacanza. Solo il 20% dei potenziali turisti stranieri intervistati afferma di considerare la Sicilia come meta di vacanza per il prossimo viaggio». E il dato degli italiani è di poco più alto: 24%.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X