Giovedì, 23 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Finanziaria, un’ecotassa per i Comuni
LA MANOVRA

Finanziaria, un’ecotassa per i Comuni

di
Allarme dei sindacati: a Natale migliaia di lavoratori per colpa della Regione non riceveranno stipendio e tredicesima

PALERMO. Spunta anche l’Ecotassa. L’assessore ai Rifiuti Vania Contrafatto ha inserito nella Finanziaria una norma che colpisce i Comuni che non riusciranno a raggiungere livelli accettabili di raccolta differenziata.
La norma colpisce tendenzialmente le amministrazioni che non avranno raggiunto alla fine di quest’anno almeno il 45% di raccolta differenziata.

Saranno colpiti quasi tutti i Comuni visto che a livello regionale la media è fra il 10 e il 15%.
L’Ecotassa è costituita in realtà da una doppia imposizione. Viene subito inasprito il già esistente tributo speciale per il conferimento in discarica dei rifiuti: e l’aliquota maggiorata, secondo i dati dell’assessorato, dovrebbe portare nelle casse regionali circa 28 milioni.

I Comuni che non differenziano verranno poi colpiti anche da una addizionale sul tributo speciale che, sempre calcolando le medie attuali, dovrebbe valere nel primo anno altri 5,6 milioni.

«Al contrario - precisa la Contrafatto - i Comuni che avranno raggiunto livelli accettabili di raccolta differenziata avranno uno sconto su queste tasse. È un meccanismo che incentiva a recuperare i ritardi in questo settore».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X