Giovedì, 29 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Pesca, nuovo marchio di tutela di produttori e consumatori
IL PROGETTO

Pesca, nuovo marchio di tutela di produttori e consumatori

PALERMO. La promozione del pesce azzurro. Parte da qui il progetto che lo IAMC-CNR ha portato avanti in questi ultimi mesi. Sviluppo di nuovi mercati e campagne rivolte ai consumatori, Misura 3.4 - FEP Sicilia 2007-2013, è il titolo del progetto che mira contestualmente a fornire follow up di ricaduta economica.

Così, dopo un inizio dedicato alla ricerca scientifica, si passa ora ad una seconda fase con un ciclo di seminari che si aprono oggi (giovedì 26 novembre), toccheranno diverse zone della Sicilia e si chiuderanno infine a Milano nei giorni 9 e 10 dicembre presso Eataly. I beneficiari saranno pescatori, ristoratori e commercianti.

L’obiettivo è portarli a conoscenza dei risultati della ricerca realizzata dallo IACM-CNR in questi mesi, in termini di sostenibilità economica ed ambientale della pesca nonché della presentazione di un Marchio nato con il preciso scopo di tutelare sia il consumatore che il produttore. Un marchio che garantisce sostenibilità, tracciabilità, certificazione ed identifica l’area e la tipologia di pesca.

La pesca siciliana ha sofferto le vicissitudini che hanno interessato tutto il settore, ma specialmente la piccola pesca. Tra i fattori che hanno contribuito a diminuirne la redditività vi è, in primis, una gestione dell’attività non sempre sostenibile – che negli anni ha comportato un ridimensionamento della popolazione alieutica – e le politiche comunitarie orientate alla riduzione della flotta e all’aumento del periodo di fermo biologico.

Dai dati dello IAMC-CNR risulta inoltre che la cattura del “Pesce Azzurro” (pesce dal gusto leggero, nutriente ed economico, facilmente reperibile sui nostri mercati e adatto all’alimentazione di tutta la famiglia) sia il tipo di pesca maggiormente rispettoso dell’ambiente marino e sostenibile – e che dunque andrebbe incoraggiato. Malgrado ciò, i consumatori si indirizzano verso le specie di importazione.

Il progetto, allo scopo di aumentare la sostenibilità economica e ambientale della pesca, intende così promuovere la cattura e il consumo delle specie di pesci quali: - Acciuga o alice (Engraulisencrasicolus); - Sardina (Sardina pilcardus); - Cicerello (Gymnamoditescicerelus).

Gustoso, leggero, sano, facilmente reperibile sui nostri mercati, semplice e versatile da preparare, prezioso alleato per la nostra salute, è una delle specie altamente consigliate dai nutrizionisti, da consumare almeno due volte alla settimana.

Sul fronte economico, invece, gli obiettivi del progetto riguardano la promozione di tecniche di pesca dall’inferiore impatto ambientale, la certificazione e la marcatura dei prodotti pescati, la pubblicità presso i consumatori dei prodotti catturati tramite la pesca sostenibile, l’aumento del livello di specializzazione produttiva (inscatolamento e conservazione) e la redditività del settore. A coordinare i seminari, la collaborazione di Leonardo Business Consulting, leader nel settore.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X