Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Bacino degli ex RMI, Ugl: "Introdurre sistemi di tutela"
ENNA E CALTANISSETTA

Bacino degli ex RMI, Ugl: "Introdurre sistemi di tutela"

ENNA. «Adeguare la scala di equivalenza ferma al 1999, introdurre un sistema di tutele con procedure univoche per tutti i comuni interessati dal bacino degli ex RMI delle province di Caltanissetta ed Enna e sbloccare i 4 milioni di euro stanziati dal governo regionale con l'ultima manovra di assestamento dello scorso settembre per riaprire i cantieri di servizio».

È quanto dichiarato da Franco Tragno, Responsabile dell'Utl-Ugl di Caltanissetta intervenendo all'assemblea dei lavoratori del bacino ex RMI presso la sede dell'Associazione culturale Abbate di Caltanissetta. «Chiederemo all'assessore al lavoro Miccichè lo sblocco dello stanziamento ed un tavolo di coordinamento aperto ai sindaci interessati per dare certezze ai lavoratori ex RMI - afferma - e lavoreremo anche ad una modifica dell'impianto normativo».

«Nel corso dell'Assemblea partecipata dei lavoratori dell'ex RMI - conclude Tragno - abbiamo ufficializzato il passaggio in Ugl
dell'ex segretario della Camera del Lavoro di San Cataldo, Manuel Bonaffini, che ricoprirà la carica di Responsabile organizzativo
dell'Utl-Ugl di Caltanissetta e della Federazione Agroalimentare e di Carmelo Oliveri che si occuperà di coordinare il bacino degli
ex RMI».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X