Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Dal Cipe 750 milioni per la Sicilia, sospiro di sollievo per i forestali
GOVERNO

Dal Cipe 750 milioni per la Sicilia, sospiro di sollievo per i forestali

 PALERMO. Via libera del Cipe a 750 mln per la Sicilia, 88 dei quali destinati agli interventi per la forestazione."Questa mattina il Cipe si è riunito e il governo nazionale ha confermato il suo impegno a finanziare i provvedimenti di ridefinizione dei Fondi di sviluppo e coesione richiesti dalla Sicilia - dice il sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone -. Un impegno che procede su più fronti e con forte determinazione: lunedì a Palazzo Chigi continuerà il confronto, già avviato la scorsa settimana, tra governo nazionale e governo regionale per discutere dei rapporti finanziari tra Stato e Regione e trovare soluzioni adeguate già in legge di stabilità". E ancora: "Il governo nazionale ha fatto e continua a fare la sua parte. Sono certo - conclude Faraone - che anche il nuovo governo regionale lavori in continuità e con lo stesso vigore".

Forestali. Questa mattina, è stata autorizzata dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica la proposta della Regione Siciliana di utilizzare più di 900 milioni di euro del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) relativamente alle programmazioni 2000-2006 e 2007-2013. Lo comunica l'on. Vincenzo Vinciullo, presidente della Commissione 'Bilancio e Programmazione' all'Ars. Le somme saranno così impegnate: 87.900.000 euro per i forestali e i lavoratori dell'antincendio; 673.000.000 euro per il contributo di finanza pubblica della Regione; 140.000.000 euro per il cofinanziamento regionale della programmazione comunitaria 2007-2013, pari al 25% del complessivo. "Nello stesso tempo - ha proseguito l'on. Vinciullo - dal Piano Azione e Coesione sono stati garantiti 780,2 milioni di euro per la copertura degli interventi definanziati per finanziare i tre punti precedenti. "Una decisione - ha continuato - attesa da giorni, che aveva creato particolare tensione fra forestali e i lavoratori dell'antincendio, che, dopo il provvedimento di questa mattina, possono stare, obiettivamente, più sereni".

Soddisfatto il presidente Crocetta. "Ringrazio il premier Renzi e il sottosegretario De Vincenti, che ha seguito la vicenda - dice all'ANSA il presidente della Regione siciliana - per l'adozione della delibera Cipe, grazie a queste risorse risolviamo il problema del bilancio regionale per il 2015 e diamo la possibilità a migliaia di lavoratori di continuare l'attività. E' un segnale importante che premia il lavoro fatto negli ultimi mesi".

Cracolici. "Le notizie che arrivano da Roma e confermano l'impegno del governo nazionale e del Cipe a proposito del finanziamento dei provvedimenti connessi al Fondo sviluppo e coesione, rasserenano la Sicilia e in particolare il comparto dei forestali". Lo dice Antonello Cracolici, assessore regionale all'Agricoltura e alla Pesca. "Ringrazio tutti coloro i quali si stanno impegnando in questa direzione, - aggiunge - in particolare i sottosegretari alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti e Claudio De Vincenti. Continuiamo a lavorare, in Sicilia e a Roma, affinché si compiano al più presto gli ulteriori passaggi necessari al completamento delle giornate lavorative dei forestali".

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X