Lunedì, 17 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Pil, in Italia crescita zero dal 2011: ma si ferma la recessione
I DATI ISTAT

Pil, in Italia crescita zero dal 2011: ma si ferma la recessione

Tuttavia, la variazione nulla dell'ultima parte del 2014 segna un arresto della caduta registrata nei due trimestri precedenti

ROMA.  Crescita zero nel quarto trimestre 2014 per l'economia italiana. Secondo le prime stime Istat, tra ottobre e dicembre il Pil è rimasto invariato rispetto ai tre mesi precedenti, segnando uno stop della recessione. Rispetto al quarto trimestre 2013, il Pil è sceso dello 0,3%.

Il Pil italiano è diminuito nel 2014 dello 0,4%. Lo indica l'Istat in base alle prime stime sulla media dei trimestri. Si tratta, specifica l'Istituto, di un dato corretto per giorni lavorativi (2 in meno rispetto al 2013).

Il 2014 è dunque  il terzo anno consecutivo di calo per il Pil italiano. Il -0,4% calcolato dall'Istat in base alle prime stime sulla media dei trimestri segue infatti il crollo del 2,3% del 2012 e il -1,9% del 2013. Le ultime stime del governo per l'anno scorso indicavano un calo dello 0,3%.

Il dato completo, non corretto, sarà reso noto il 2 marzo. Sono 14 i trimestri senza crescita per l'economia italiana.

Secondo i dati Istat, il Pil non aumenta nel nostro Paese dal secondo trimestre 2011. Tuttavia, la variazione nulla dell'ultima parte del 2014 segna un arresto della caduta registrata nei due trimestri precedenti (-0,2% tra aprile e giugno e -0,1% tra luglio e settembre). I due trimestri di calo del pil indicavano per il nostro Paese una recessione tecnica..

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X