Lunedì, 14 Ottobre 2019
ISTAT

Industria: produzione di novembre in rialzo, ma in calo rispetto all'anno

Nella media dei primi undici mesi del 2014 la produzione industriale è scesa dello 0,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente

ROMA. La produzione industriale a novembre torna positiva, con un rialzo dello 0,3% su ottobre, quando era stato registrato un congiunturale pari a zero. Lo rileva l'Istat, segnando il miglior dato da giugno. Tuttavia nel confronto annuo c'è ancora un ribasso (-1,8%), il quinto consecutivo, anche se più contenuto rispetto al precedente. Nella media dei primi undici mesi del 2014 la produzione industriale è scesa dello 0,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Lo rileva l'Istat. Difficilmente l'ultimo mese dell'anno potrà capovolgere le sorti del 2014, che si avvia a chiudere in negativo, allungando a tre gli anni di produzione in ribasso.

Dopo due mesi di indice piatto o negativo, l'attività quindi risale, un segnale positivo ma i tecnici dell'Istat avvertono come il dato di un solo mese sia ancora poco per sbilanciarsi in giudizi complessivi sull'andamento dell'economia in Italia. Di certo, spiegano dall'Istituto di statistica, è un buon auspicio anche perchè, almeno mese su mese, si notano rialzi in tutti i comparti, con l'eccezione dell'energia elettrica. Ciò significa che si tratta di una risalita diffusa.

Il dato sulla produzione industriale ovviamente impatta anche sul Pil e l'ultimo trimestre del 2014 per ora non ha incassato segni meno a livello mensile (indice invariato ad ottobre e positivo, +0,3%, a novembre). Ora tutte le attese sono concentrare su dicembre, mese che chiude il quarto trimestre. I giochi sembrano, invece, fatti sull'interno anno, dove l'Istat segnala per la produzione un -0,9% stando ai primi undici mesi. Anche questa percentuale è destinata a condizionare il Prodotto interno lordo del 2014, che secondo le stime del Def dovrebbe attestarsi al -0,3%.

Quasi tutti i settori dell'industria tornano in rialzo a novembre. Infatti rispetto a ottobre solo la fornitura di energia elettrica scende (-2,3%). Un calo che pesa anche sul risultato finale, spiega l'Istat, precisando come il ribasso sia dovuto, oltre che a fattori strutturali, anche a un novembre particolarmente caldo, con due grandi centigradi in più a confronto con lo scorso anno.  Invece bene è andata all'industria farmaceutica (+7,6% congiunturale) e ai mezzi di trasporto (+2,9% mensile), comparto in cui spiccano gli autoveicoli (+14,3% su base annua).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X