Mercoledì, 22 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Tributo ai Queen del pianista Grabriele Baldocci, appuntamento a Marsala e Palermo
AMICI DELLA MUSICA

Tributo ai Queen del pianista Grabriele Baldocci, appuntamento a Marsala e Palermo

Gabriele Baldocci propone un progetto innovativo dedicato ai Queen. Domenica 29 agosto alle 21 a Parco Lilybeo di Marsala (Baglio Tumbarello) e lunedì 30, sempre alle 21, allo Spasimo, Sheer Piano Attack, tributo ai Queen, piano recital di Gabriele Baldocci per l’Associazione Siciliana Amici della Musica.

Il pianista, nonostante la formazione rigorosa con un repertorio classico, è sempre stato un grande fan dei Queen. “Negli ultimi dieci anni – spiega il musicista - ho studiato ed inciso l’integrale delle Sinfonie di Beethoven trascritte per pianoforte da Franz Liszt e sono rimasto affascinato dalle soluzioni adottate da Liszt per rappresentare le sonorità orchestrali. Specialmente nelle sue parafrasi, dove è ovvio l’approccio improvvisatorio, l’idea di prendere in prestito melodie di altri compositori e di produrre con esse dei veri e propri capolavori strumentali, è stata per me la scintilla finale che ha acceso un curioso interrogativo: se Liszt avesse vissuto nei nostri tempi e fosse stato, come me, ispirato dai Queen, come avrebbe parafrasato i loro brani? Con questo concetto in mente, ho composto alcune parafrasi, usando molte soluzioni compositive Lisztiane. Ho dunque coinvolto un gruppo di amici compositori incoraggiandoli a comporre in modo a loro affine, con l’unica condizione di prendere un brano dei Queen come fonte d’ispirazione. Sono così nati tre brani molto diversi tra loro. Innuendo di Simone Spagnolo è una fedele trascrizione pianistica dell’originale. Il Profeta di Marco Nodari, basata su The prophet’s song di Brian May, contiene tutti gli elementi del brano originale ma li conduce in una spirale di suggestioni e di momenti molto personali. Infine, Poem of the Bohemian di Michael Glenn Williams è una meravigliosa parafrasi in cui l’autore passa con disinvoltura da Bohemian Rhapsody alla Seconda Rapsodia Ungherese di Liszt, in un crescendo di virtuosismo ed espressionismo. Inoltre, ispirato da Rachmaninov, ho composto un Preludio su We are the champions, come omaggio personale a Freddie Mercury”.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X