Venerdì, 21 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Ristori al mondo della cultura e dello spettacolo in Sicilia: ecco i primi ammessi
FONDI PER 5 MILIONI

Ristori al mondo della cultura e dello spettacolo in Sicilia: ecco i primi ammessi

coronavirus, Manlio Messina, Sicilia, Cultura
L'assessore Manlio Messina

Circa 5 milioni saranno suddivisi tra i 222 soggetti assegnatari del mondo della cultura e dello spettacolo per sopperire alla perdita di incassi al botteghino o per la riduzione dei ricavi al netto di contributi da enti pubblici.

E’ stato firmato dall’assessore regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo della Regione Siciliana, Manlio Messina, e pubblicato oggi il decreto che assegna le somme, a seguito dell’avviso pubblicato lo scorso novembre.

Tra gli ammessi: EtnaLand € 1.012.175, Punto e a Capo Srl € 355.380, Multicompany Srl Catania € 239.250, Sofind Srl San Giovanni La Punta € 177.216, Jolly Cinematografica Srl Catania € 152.052,  J.G. Angels Srl Catania € 130.777, GRM Entertrainment Srl Acireale € 152.244, Musica da Bere Srl Catania € 151.938, Marcello Cannizzo Agency Srl ragusa € 110.302, ABC Produzioni Srl Sortino € 95.365, Teatro Al Massimo Stabile Scrl Palermo € 60.003, DalVivo Produzioni Srls Castell’Umberto € 54.225, Terzo Millennio Srl Palermo € 59.337.  Entro pochi giorni saranno resi noti gli elenchi degli ammessi ai ristori per le attività teatrali con risorse che ammontano a circa 4 mln 800mila euro.

Sono stati ammessi a partecipare i gestori di sale cinematografiche e i gestori sale teatrali, gli enti pubblici e privati, associazioni, cooperative, fondazioni ed imprese operanti nel settore dello spettacolo dal vivo relativamente ai mancati incassi da botteghino (teatro, lirica, rivista e commedia musicale, balletto, burattini e marionette, arte varia e circo, attività musicale classica, leggera e jazz), e i mancati ricavi da coorganizzazione di spettacoli e relativamente ai mancati ricavi da vendita spettacoli tra il 1° marzo e il 31 ottobre scorsi superiore al 30% rispetto alla media relativa al medesimo periodo degli anni 2018 e 2019; i parchi tematici e acquatici; il settore legato agli spettacoli pirotecnici.

“A meno di un mese dalla pubblicazione dell’avviso, come Governo Musumeci e grazie alla sensibilità dei deputati dell’Ars, diamo una risposta immediata al mondo dello spettacolo e della cultura – spiega l’assessore Messina – interveniamo a sostegno di un settore, quale quello delle attività legate agli spettacoli e al cinema, particolarmente colpite dalla pandemia Covid-19 in ogni sezione della filiera e da mesi in grandissima crisi, offrendo un ristoro e un sostegno per favorirne la continuità dell'attività. Ringrazio gli uffici dell’assessorato che in tempi record, con grande senso di responsabilità, hanno provveduto all’esame della documentazione per arrivare al traguardo”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X