Sabato, 28 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura "Natività di un sospetto", il giallo di Bruna Pandolfo sul furto del Caravaggio
LETTERATURA

"Natività di un sospetto", il giallo di Bruna Pandolfo sul furto del Caravaggio

di

La notizia della morte in circostanze a dir poco ambigue di un famoso gallerista siciliano a New York dà il via al giallo "Natività di un sospetto" di Bruna Pandolfo. Una storia vorticosa raccontata in prima persona dai protagonisti le cui vicende hanno come comune denominatore la Sicilia, descritta in tutte le sue peculiarità e contraddizioni, sintesi perfetta tra tradizione e modernità.

La scrittura, scorrevole e accattivante, catapulta il lettore tra le vie e i vicoli di Catania descrivendone accuratamente luoghi, abitanti e persino odori. Sullo sfondo il celebre furto della Natività del Caravaggio, trafugato dall'Oratorio di San Lorenzo a Palermo nella notte tra il 17 e il 18 Ottobre del 1969, contribuisce ad aumentare l'alone di mistero attorno alla vicenda.

"La scelta della Natività scaturisce dalla decisione di creare un intreccio narrativo con la storia dell'arte - afferma l'autrice - sfruttando le zone d'ombra legate al trafugamento dell'opera avvenuto nel '69, tuttavia il dipinto assume il ruolo di vera e propria chiave di volta nello sviluppo della storia".

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X