Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura “ioGero e vi racconto storie”, la prima opera di Gero Guagliardo si presenta ai lettori
SUI SOCIAL

“ioGero e vi racconto storie”, la prima opera di Gero Guagliardo si presenta ai lettori

Domani verrà presentato ai lettori "ioGero e vi racconto storie", la prima opera di Gero Guagliardo edita da Nuova Ipsa Editore. Venerdì 5 giugno alle ore 18:30 sarà on line #ComeQuandoInLibreria, l'evento social che darà possibilità di interagire e rivolgere domande e curiosità all'autore sia su Facebook che su YouTube.

Interverranno l'illustratrice Irene Roggero, lo sceneggiatore e scrittore Piergiorgio Di Cara e, per conto dell'editore, Annalisa Arrigo. Gli intermezzi musicali saranno a cura di Fabio Raccuglia. I video invece sono stati curati da Giuseppe Emanuele Cardinale.

“ioGero e vi racconto storie” (Nuova Ipsa Editore) è il libro d’esordio di Gero Guagliardo, una raccolta di storie che rende omaggio alla cosa meno scontata che conosciamo: la quotidianità. Gero Guagliardo ha “copiato” dalla realtà, farcendola con una imprecisata dose di fantasia. "Quanto basta", come il sale da cucina, per rendere ogni storia sinceramente semplice e speciale.

“ioGero e vi racconto storie” affronta sicuramente la Paternità come tematica, ma anche l'Amore, la Rivincita, la voglia di Riscatto. C'è l'Impresa intesa come sfida, ci sono gli Eroi di tutti i giorni che non hanno un mantello ma magari stringono in pugno una busta dell'Esselunga. C'è un bel po' di Milano ma c'è anche tanta Sicilia.

"Mi è cascato l’occhio sulla vita di tutti i giorni - racconta Gero Guagliardo -, sulla mia e probabilmente anche sulla vostra. Ho giocato, ho smontato e rimontato tutte quelle situazioni che riescono a catturare la mia attenzione: per strada, in metro, al bar, dentro un ufficio e dalla finestra di casa mia. È merito delle nostre giornate se questi racconti esistono e sono finiti dentro questo libro. Io ho soltanto aggiunto una imprecisata dose di fantasia. Quanta? Come si usa dire per il sale in cucina: “quanto basta”. Quanto basta per rendere ciascuna di queste storie sinceramente semplice e speciale. Come la vita di tutti i giorni".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X