Giovedì, 21 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
GIORNALISTA E CONDUTTORE

E' morto Gabriele La Porta, storico volto Rai

conduttore Rai, giornalista, rai, François Chatelet, Gabriele La Porta, Giuseppe Carlotti, Michele La Porta, Sicilia, Cultura
Gabriele La Porta

Si è spento martedì scorso all'età di 73 anni Gabriele La Porta, giornalista e conduttore Rai. A comunicarlo il figlio Michele che, su 'Radio Colonna', ha precisato che il padre è morto dopo una lunga malattia. "In molti, forse, lo ricorderanno come il volto di Rainotte. Io lo ricordo perché era mio padre. Il mio dolcissimo papà. Il cuore del mio cuore - scrive Michele La Porta -. Nella logica, inevitabile, della vita e la morte, accetto il suo viaggio. L’ultimo. Eppure, il mondo, si è dissolto inesorabilmente. Come un abisso".

"Sei stato il mio maestro. Il mio eroe. Il mio Re - prosegue -. Sono onorato d’esser stato tuo figlio. Sangue del tuo sangue. Mi auguro che tu sia stato fiero di me. Dei miei baci. Delle mie carezze. Dei miei pensieri, per te. Un giorno verrò a trovarti. Tu aspettami e lascia libero un posto accanto a te".

Aveva poco più di vent'anni quando La Porta iniziò la sua carriera in Rai: fu conduttore, giornalista professionista, editorialista del settimanale "Radiocorriere Tv", vice caporedattore del Tgr Lazio e caporedattore del Dipartimento Scuola Educazione della Rai. Una carriera durata ben 42 anni durante i quali La Porta si è distinto come intellettuale, docente di filosofia, apprezzato studioso e divulgatore del pensiero e dell'opera di Giordano Bruno, indagatore dei temi connessi alla magia, scrittore e giornalista.

Nel 1994 fu nominato direttore di Rai Due, incarico che ricoprì per un anno e mezzo fino a quando, nel settembre 1996, diventò direttore del palinsesto di Rai Notte, che diresse ininterrottamente per 14 anni.

Nel 2006 condusse, accanto allo scrittore Giuseppe Carlotti, il programma televisivo Rai "Ti presento Sophia", interamente dedicato alla storia della filosofia. Parallelamente all'attività in Rai, La Porta insegnò storia della filosofia in varie istituzioni ed università, tra cui filosofia antica e filosofia dell'interiorità all'Università di Siena e presso l'Istituto H. Bernheim di Verona. Nel 1980 fu invitato da François Chatelet a tenere corsi presso il Politecnico della Sorbona di Parigi sulla magia e l'arte della memoria ed infine insegnò all'Università Ludes di Lugano.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X